Martedì, 22 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Via Giovanni Frova, 26

PD e Cinisello Civica sul bilancio: «E' senza ambizioni, su la Tari e giù gli investimenti»

«Un bilancio senza ambizioni, con interventi da parte del centrodestra tutti giocati su quello che si è fatto negli scorsi mesi, piuttosto che su quello che si intende fare. Le uniche novità reali sono l’aumento della Tari sulle utenze domestiche e una riduzione degli investimenti»

Il bilancio comunale appena approvato non soddisfa l'opposizione di centrosinistra

Il Partito Democratico e la lista civica "Cinisello Balsamo Civica" criticano con grande forza il bilancio approvato nei giorni scorsi in consiglio comunale e lo fanno un corposo comunicato congiunto in cui affrontano diversi temi, dal...

"Un bilancio senza ambizioni, con interventi da parte del centrodestra tutti giocati su quello che si è fatto negli scorsi mesi, piuttosto che su quello che si intende fare".

"Le uniche novità reali sono l’aumento della Tari sulle utenze domestiche e una riduzione degli investimenti. Non è stata neanche reintrodotta la fascia di esenzione fino a 15.000 euro dell’addizionale Irpef eliminata l’anno scorso, contraddicendo una mozione approvata nel 2020 dalla stessa maggioranza".

"È questo l’esito della due giorni di discussione avuta in consiglio comunale, in attesa che giovedì (6 maggio, ndr) vengano votati anche gli ordini del giorno allegati presentati dai consiglieri comunali".

"Con questi presupposti, il voto di PD e Cinisello Balsamo Civica non poteva che essere contrario".

Il consigliere comunale Luca Ghezzi spiega: «Anche quest’anno la giunta è arrivata all’ultimo, andando in aula il 29 di aprile con la scadenza di legge il 30 e senza metterci a disposizione tutti gli allegati propedeutici alla discussione».

Conclude Ghezzi: «Senza contare che la maggioranza ha deciso di cambiare le modalità di discussione che venivano usate da anni, posticipando la discussione degli ordini del giorno presentati a dopo il voto finale. Una decisione che ci ha lasciato allibiti: gli stessi consiglieri di centrodestra contraddicono quello che è stato fatto fino al 2020».

Andrea Catania e Gianfranca Duca, capigruppo di Partito Democratico e Cinisello Balsamo Civica spiegano a una sola voce: «Nonostante ciò, dato il periodo di pandemia, abbiamo garantito il voto nei tempi previsti. Cinisello Balsamo non poteva restare senza un bilancio approvato per colpa dei ritardi della maggioranza». 

E proseguono: «Siamo almeno soddisfatti di essere riusciti a far approvare alcuni emendamenti che andranno a sostegno del mondo della scuola, dello sport e della lotta contro la violenza di genere».

Il comunicato prosegue: "Durante la discussione, sono infatti state approvate alcune delle proposte presentate dal centrosinistra:

  1. nel Documento Unico di Programmazione, che stabilisce gli obiettivi operativi dell’amministrazione, è stato inserito l’obiettivo di sostenere le forme di pedagogia outdoor, come richiesto dal Movimento Scuola Aperta;
  2. è stato approvato un emendamento di 50.000 euro per sostenere interventi straordinari per la Scuola Villa; ha ricevuto un voto favorevole anche la richiesta di incrementare di 10.000 euro i fondi a favore delle associazioni sportive per far fronte all’emergenza Covid;
  3. infine, è stato dato parere favorevole all’incremento dei fondi per una campagna informativa a sostegno dei servizi comunali e intercomunali che si occupano di contrasto alla violenza di genere, attraverso il coinvolgimento delle realtà associative e degli esercizi commerciali cittadini. Resta comunque il parere negativo del centrosinistra su un bilancio che non contiene nulla di nuovo

"Nel Piano delle Opere Pubbliche, sono stati eliminati 250,000 euro di interventi sulla manutenzione scolastica delle scuole, 184,000 di fondi per l’edilizia residenziale pubblica e 300,000 di interventi sugli edifici comunali".

"Senza contare che giacciono ancora inutilizzati i fondi del PII Bettola e di parte del Bando Periferie: nessuna risposta dalla Giunta su quando saranno attuati gli interventi previsti".

"Sulla Tari, molto si è già detto: sono tre anni di aumenti costanti per le famiglie. Per il resto, rimane un bilancio senza grandi interventi: arrivato a metà del mandato, il sindaco Ghilardi non ha sentito il bisogno di fare nessuna riflessione rispetto al suo programma elettorale, non ha avuto neanche la forza di ragionare su come la pandemia imponga una nuova strategia per la nostra città".

"D’altronde, il Tavolo delle Esperienze lanciato lo scorso anno, nonostante l’impegno e la disponibilità dei suoi membri, si è tradotto solo in parole generiche utili per un post su facebook ma non per produrre nuove idee utili a Cinisello Balsamo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PD e Cinisello Civica sul bilancio: «E' senza ambizioni, su la Tari e giù gli investimenti»

MilanoToday è in caricamento