menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I consiglieri comunali Andrea Catania, Daniele Calabria, Marco Tarantola e Luca Ghezzi in piazza Gramsci durante Vo.Ci a settembre

I consiglieri comunali Andrea Catania, Daniele Calabria, Marco Tarantola e Luca Ghezzi in piazza Gramsci durante Vo.Ci a settembre

Variazione di bilancio, il centrosinistra: «Multe gonfiate, tagli a scuola e fondi sul commercio»

Il PD e la lista civica "Cinisello Balsamo Civica" attaccano la giunta: «Nel documento della variazione di bilancio sono emerse scelte molto discutibili e si scopre che la riduzione della TARI è stata finanziata con le risorse del Governo. Perché nasconderlo?»

Il Partito Democratico e "Cinisello Balsamo Civica" analizzano la variazione di bilancio attuata dalla giunta di Cinisello Balsamo e portano all'attenzione della cittadinanza più di una critica nei confronti dell'amministrazione comunale di centrodestra, polemizzando sui tagli alla scuola, sui fondi del commercio, sulle multe e sulla riduzione della TARI.

Qui di seguito il comunicato integrale delle forze di centrosinistra:

«La prima seduta in modalità online del consiglio comunale di Cinisello Balsamo ha avuto per oggetto un tema rilevante, ovvero l’ultima variazione di bilancio dell’anno. L’atto è arrivato nuovamente in ritardo, a ridosso della scadenza del 30 novembre, data nota e arcinota, costringendo le commissioni e il consiglio a una discussione ravvicinata».

«All’interno del documento sono emerse diverse scelte alquanto discutibili:
1) un aumento del 33% sulle multe, pari a 560.000 euro. Come è possibile prevedere a un mese dalla fine di un anno caratterizzato da lock-down e riduzione degli spostamenti un simile incremento?
- un taglio di circa 243.000 di interventi di manutenzione sulle scuole, in una fase che richiederebbe di tenere alta l’attenzione sul mondo dell’istruzione.
- l’eliminazione di 145.000 euro a favore di attrezzature per i giochi nei parchi e giardini pubblici, impegno su cui il sindaco si era speso molto in passato.
- taglio di 150.000 euro relativo all’attribuzione di incarichi per la redazione del Piano di Governo del Territorio, a testimonianza dei ritardi che sta subendo il rinnovo del PGT.
- il mistero delle risorse per il commercio legate al PII Bettola (1,3 milioni), apparentemente scomparse dal bilancio, di cui si trovano solo 100.000 euro appostati nel 2021, a un mese dalla fine dell’anno.

«Il sindaco ha vantato l’inserimento nel Piano delle Opere Pubbliche di investimenti a favore dell’edilizia residenziale comunale, ma ricordiamo che queste risorse sono in gran parte compensate dai tagli che erano stati effettuati sul medesimo ambito in sede di approvazione del bilancio a luglio».

«La grande sorpresa è stata però scoprire che il taglio della TARI annunciato a novembre, insieme a quello di luglio, è completamente finanziato con i trasferimenti del governo per un valore di circa 900.000 euro. Un’altra parte di queste risorse governative è stata utilizzata per l’acquisto di dispostivi sanitari e altri interventi legati all’emergenza».

«Peccato che nulla di tutto ciò sia stato riportato nel comunicato del Comune e il sindaco si sia vantato di aver messo nuove risorse lasciando intendere che fossero fondi comunali».

Il consigliere comunale del PD Luca Ghezzi spiega: «L’amministrazione ha ricevuto quasi 5 milioni di euro a vario titolo negli scorsi mesi, gli ultimi 2,4 milioni nel mese di agosto. Già a settembre avevamo chiesto con forza che fossero usati subito per interventi per ridurre le imposte e sostenere le famiglie in difficoltà. Peccato che ci era stato risposto che non era possibile. Ammonta ancora a 1 milione di euro la cifra da spendere e nuovi fondi dovrebbero arrivare a breve».

Aggiungono i capigruppo di PD e Cinisello Balsamo Civica, Andrea Catania e Gianfranca Duca: «In una fase di emergenza come questa, i trasferimenti che arrivano non dovrebbero avere colore politico. Peccato che qualunque intervento di Regione viene rilanciato tramite tutti i canali comunali, mentre le risorse governative passano in silenzio. Atteggiamento opposto quando invece il sindaco deve commentare i problemi del sistema sanitario lombardo o i DPCM del governo. Questa si chiama propaganda».

Il comunicato prosegue: «Partito Democratico e Cinisello Balsamo Civica hanno proposta alla maggioranza di seguire un metodo diverso per il prossimo bilancio 2021: non aspettare di arrivare in aula, ma condividere prima i problemi da affrontare e decidere insieme le soluzioni, recependo le proposte delle opposizioni».

«La stessa cosa che a livello nazionale hanno chiesto Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia a Conte, ricevendo l'apertura da parte della maggioranza. PD e Cinisello Balsamo Civica sono pronti ad avviare un percorso di responsabilità collettiva, a fronte di una effettiva condivisione delle scelte future. Il sindaco è disponibile a fare questo passo?».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento