menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piste ciclabili a Cinisello Balsamo, da problema a possibile soluzione

Piste ciclabili a Cinisello Balsamo, da problema a possibile soluzione

Mobilità dolce, il PD replica al sindaco Ghilardi: «Sblocchi i progetti pronti per le piste ciclabili»

Dopo le parole del sindaco Giacomo Ghilardi che ha scritto al suo collega milanese Beppe Sala, il Partito Democratico interviene sull'argomento: «Piacevolmente sorpresi da questa inversione di marcia, ora se è coerente faccia ripartire gli iter dei progetti»

Il Partito Democratico replica alle parole del sindaco Giacomo Ghilardi relative alla mobilità dolce a Cinisello Balsamo e invita il primo cittadino a sbloccare, durante la fase 2, i fondi e i progetti pronti in materia di piste ciclabili in città. Qui di seguito il comunicato integrale del PD.

«Il sindaco di Cinisello Balsamo ha recentemente concordato con le parole del sindaco Sala sulla “necessità di estendere le infrastrutture per la mobilità dolce” in vista della fase due dell’emergenza Covid-19, e sollecitato un confronto per ampliare il servizio di bike sharing gestito dal Comune di Milano».

«Un cambio di rotta a 360 gradi, dopo due anni in cui questo tema è stato osteggiato in ogni modo da parte della giunta. Il Partito Democratico chiede coerenza, partendo in primis da quanto può essere fatto a livello cittadino».

Il consigliere comunale Marco Tarantola spiega: "Siamo piacevolmente sorpresi da questa improvvisa inversione di marcia, ma il vice sindaco Berlino con delega alla mobilità ne è al corrente? La riapertura al traffico veicolare di via Frova, il blocco dei progetti della ciclabilità cittadina, l’aumento del traffico automobilistico nel centro, il mancato sostegno al biglietto unico, la contrapposizione tra commercio e ciclabilità sono politiche che non vanno certo in questa direzione".

Aggiunge il vicecapogruppo del PD Daniele Calabria: "La nostra posizione è a favore di qualsiasi misura possa incentivare la mobilità sostenibile. Bisogna però essere chiari: l’estensione del bikesharing milanese alla cintura metropolitana è sostenibile solo con interventi strutturali. Chiediamo all’amministrazione di intervenire in maniera organica con l’aggiornamento del PGTU (Piano Generale del Traffico Urbano) e di lavorare sulle zone 30 e su una revisione del piano parcheggi per rendere sicure le strade".

Prosegue Calabria: "Si prevedano investimenti che premino la cultura della ciclabilità (si pensi al progetto di coinvolgimento dei commercianti “bike to shop”, bocciato dall’attuale giunta)".

Il comunicato prosegue: «Si tratta di un tema che va necessariamente affrontato anche in ottica sovracomunale.

Il consigliere Tarantola incalza: "Chiediamo al sindaco che si attivi con i suoi omologhi dei Comuni limitrofi per coordinare piani e tragitti di mobilità dolce verso i punti di interesse e di interscambio di una sistema di mobilità che non conosce confini territoriali (le stazioni ferroviarie ad esempio) e che intervenga su Regione affinché il servizio ferroviario di Trenord che opera sulle stazioni di Sesto San Giovanni, Cusano Milanino, Cormano e Paderno Dugnano sia migliorato, rispetto alla drammatica situazione attuale, per garantire standard e sicurezza".

Il comunicato continua: «Il Comune di Cinisello Balsamo ha diversi progetti pronti per l’estensione e l’interconnessione delle ciclabili cittadine. Quelli già finanziati dal PII Bettola per collegare Grugnotorto e futuro capolinea della M1, per sistemare via Sant’Ambrogio come zona 30 e per collegare Piazza Italia alla pista di via Gorki. Ma anche gli investimenti previsti dal Bando Periferia sulla ciclabilità del quartiere Crocetta. E il collegamento su via Giordano e via Robecco».

Calabria e Tarantola terminano: "Se il sindaco è coerente e conseguente, ora faccia ripartire gli iter dei progetti. Li porti in commissione se serve rivederli ma non si perda tempo. Infine, Regione Lombardia ha contratto un mutuo per finanziare i Comuni che avranno progetti di infrastrutture pronti entro ottobre 2020. Alla città di Cinisello Balsamo sarà destinato circa 1 milione di euro. Non possiamo farci trovare impreparati: si riattivi il consiglio comunale e le commissioni e si sostengano per davvero, non a parole, i progetti sulla mobilità sostenibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    A Milano la situazione resta grave ma si pensa alla zona gialla

  • Coronavirus

    Vaccini in Lombardia: arrivano oggi 27mila dosi di Astrazeneca

  • Attualità

    Il Salone del Mobile sarà in presenza a settembre 2021?

  • Economia

    Il covid ha ucciso una storica prestinaia di Milano

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento