Domenica, 13 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Piazza Natale Confalonieri, 3

Al Pertini arriva il pianoforte digitale: lo suoni, ma non disturba chi studia o legge

Dal 1 febbraio 2016, nell’area musica al primo piano, sarà disponibile per tutti gli utenti della biblioteca un pianoforte digitale, dotato di tastiera identica a quella tradizionale e di cuffie per non disturbare chi studia

Al Pertini si potrà suonare il pianoforte digitale

Tra una lettura e una pausa dallo studio, al Pertini ora sarà possibile anche fare pratica con il pianoforte.

Dal 1 febbraio 2016, nell’area musica al primo piano, sarà disponibile per tutti gli utenti della biblioteca un pianoforte digitale, dotato di tastiera identica a quella tradizionale e di cuffie per non disturbare chi studia.

La panchetta a due posti, lo speaker integrato e la presa per due cuffie permetteranno di suonare e “giocare con la musica” a quattro mani oppure in condizioni di assoluta riservatezza.

L’inaugurazione sarà sabato 30 gennaio, alle 18, con gli allievi della Civica Scuola di Musica “Salvatore Licitra”, che si esibiranno in momenti estemporanei, con l’assessore alle politiche culturali Andrea Catania e il direttore della Civica Andrea Romano.

Seguiranno poi altri appuntamenti musicali ogni primo giovedì del mese, alle 19.30, sempre a cura degli allievi della Civica delle classi di pianoforte, jazz, flauto e violino.

Il progetto “Pianoforte in Biblioteca”, promosso dal Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest, risponde all’esigenza di un rinnovato modello di servizio, capace di offrire ai cittadini opportunità per esprimere la propria creatività.

Il proposito è quello di incentivare un utilizzo quotidiano dello strumento musicale, offrendone libero accesso per attività di studio, esercizio, svago ed esplorazione.

Così l'assessore Catania: «Le possibilità culturali offerte dal Pertini vanno ad ampliarsi sempre di più, percorrendo tutte le direzioni, dall’arte alla musica. Il pianoforte costituisce una nuova opportunità per arricchire una proposta di cultura a tutto tondo, ancor più rafforzata dalla sinergia con la Civica Scuola di Musica».

“Pianoforte in Biblioteca” è parte integrante di “Silence, please! suono, rumore e musica”, progetto a cura dal musicista Massimo Giuntoli, con il quale si vuole rimettere in discussione la condizione di “silenzio sacrale” comunemente associata all’immagine della biblioteca tradizionale, indicando, al tempo stesso, possibili percorsi di approfondimento dei nostri rapporti con il mondo dei suoni e dei rumori da cui siamo circondati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Pertini arriva il pianoforte digitale: lo suoni, ma non disturba chi studia o legge

MilanoToday è in caricamento