Lunedì, 14 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Piazza Antonio Gramsci

Piazza Gramsci, dopo le panchine arrivano anche le nuove piante

Dopo la sostituzione di tutte le panchine dell’area centrale sopraelevata di piazza Gramsci a Cinisello Balsamo, mercoledì 9 giugno è stato ripiantumato il verde rimosso perché deperito e ammalato, con rischio di cedimento

Man at work in piazza Gramsci

Dopo la sostituzione di tutte le panchine dell’area centrale sopraelevata di piazza Gramsci a Cinisello Balsamo, mercoledì 9 giugno è stato ripiantumato il verde rimosso.

Le sedute bianche, usurate dal tempo, nelle scorse settimane sono state rimpiazzate da più robuste e resistenti panchine in legno e ghisa.

Ora, come promesso dall’amministrazione comunale, i tecnici sono intervenuti per riposizionare le nuove piante al posto di quelle tagliate, di recente, perché deperite e ammalate, con rischio di cedimento.

In particolare sono stati posizionati nuovi alberi della specie Quercus ilex (leccio), piante sempreverdi che ben si prestano alla sagomatura della chioma, molto utilizzate per arredare e abbellire giardini e viali perché longevi, ma dalla crescita lenta, versatili e resistenti.

piantumazione piazza gramsci_2-2

Considerata la stagione avanzata, i nuovi alberi sono stati forniti in vaso e non in zolla, per limitare lo stress da trapianto.

Il vice sindaco, con delega all'ambiente, Giuseppe Berlino spiega: «Con le nuove panchine e adesso con la posa degli alberi al posto di quelli che abbiamo dovuto far rimuovere perché malati e pericolanti, cominciamo a intervenire e a lavorare alla riqualificazione di piazza Gramsci».

Poi aggiunge: «Sono piccoli passi, ma segno dell'impegno e della volontà di questa amministrazione di rendere il cuore di Cinisello Balsamo man mano sempre più accogliente. Le nuove piante contribuiranno a rendere la piazza più piacevole alla vista e anche più vivibile, in quanto crescendo creeranno anche delle piccole zone d'ombra e di frescura».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Gramsci, dopo le panchine arrivano anche le nuove piante

MilanoToday è in caricamento