rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Piazza Antonio Gramsci

Ghilardi e Gandini: «In barba ai divieti, piazza Gramsci diventa campo da calcetto notturno»

La denuncia di Lega Nord e Il Popolo della Libertà: «I muri della chiesa vengono utilizzati come porte e il sagrato come terreno di gioco. Il tutto fino a tarda notte. E queste abitudini continuano ininterrottamente tutte le notti da inizio estate»

Piazza Gramsci fa sempre discutere, anche d'estate. L'ultima problematica, segnalata da diversi cittadini e portata alla ribalta dalle opposizioni, riguarda il mancato rispetto del regolamento comunale in materia di gioco del pallone.

Così il consigliere Giacomo Ghilardi della Lega Nord: «Cinisello Balsamo, la città dove tutto è concesso. Nonostante il regolamento comunale e i cartelli dicano tutt'altro, negli ultimi anni la piazza principale è stata trasformata in un campo da calcio».

Prosegue Ghilardi: «I muri della chiesa vengono utilizzati come porte e il sagrato come terreno di gioco. Il tutto fino a tarda notte (vedi video qui sotto, ndr)».

Nel mirino finisce il sindaco Trezzi: «Per il sindaco va bene così, per noi, oltre al rispetto per il luogo di culto e per i cittadini che durante le ore notturne riposano, ci vorrebbero interventi concreti e un controllo maggiore del territorio».

A denunciare la situazione di inciviltà e di mancato rispetto delle regole è anche il consigliere comunale de Il Popolo della Libertà Stefano Gandini che ironizza: «Abbiamo presentato una proposta di modifica del cartello di piazza Gamsci (vedi nella foto qui sotto, ndr), più coerente con la realtà». 

Poi prosegue: «Magari alle 3.15 di notte si può avere anche il diritto di dormire, invece che sentire continui rimbalzi di pallone contro i muri della chiesa».

giacomo ghilardi stefano gandini cinisello-2

Poi attacca l'amministrazione comunale: «L'importante, come mi è stato risposto in consiglio comunale dai rappresentanti della giunta comunale, è che il cartello con il divieto di giocare a calcio in piazza Gramsci sia ben esposto (proprio sul palo della luce ripreso nella foto, ndr)».

Chiude Gandini: «E queste abitudini continuano ininterrottamente tutte le notti da inizio estate. Ringrazio anche a nome di tutti i residenti dell'attenzione dimostrata da questa amministrazione comunale per l'impegno profuso per garantire il rispetto delle comuni regole della civile convivenza».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghilardi e Gandini: «In barba ai divieti, piazza Gramsci diventa campo da calcetto notturno»

MilanoToday è in caricamento