Cinisello BalsamoToday

25 aprile tra le polemiche, la giunta chiede alle associazioni solidarietà per la Brigata Ebraica

A Cinisello Balsamo la celebrazione del 25 aprile non è filata liscia come molti avrebbero sperato e, dopo le polemiche pre-celebrazione, sono andati in scena i fischi durante alcuni momenti solenni e si sono scatenate le relative polemiche politiche

Uno dei momenti celebrativi del 25 aprile in piazza Gramsci

A Cinisello Balsamo la celebrazione del 25 aprile non è filata liscia come molti avrebbero sperato e, dopo le polemiche pre-celebrazione, sono andati in scena i fischi durante alcuni momenti solenni e si sono scatenate le relative polemiche politiche nel post-rito.

L'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo racconta la sua versione, si pone in difesa della Brigata Ebraica e invita le altre associazioni presenti a dare un segno di solidarietà tangibile nei confronti di chi ha ricevuto dei fischi.

Così la giunta in un comunicato che riportiamo nella versione integrale:

«A Cinisello Balsamo durante la celebrazione del 25 aprile è andato in scena lo stesso copione che da anni si ripete a Milano».

«La presenza della Brigata Ebraica al corteo, invitata per la prima volta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giacomo Ghilardi insieme ad altre associazioni che hanno partecipato alla Resistenza, è stata accompagnata da fischi e ingiurie».

«Un gruppetto di antagonisti, che fanno riferimento ai centri sociali, ha fischiato il direttore del museo della Brigata Ebraica Davide Romano quando è salito sul palco per intervenire e anche quando ha chiesto il minuto di silenzio per commemorare i cittadini cinisellesi e balsamesi che hanno sacrificato la loro vita durante la Resistenza».

«L’amministrazione comunale, mentre rigetta questi gesti di intolleranza e comportamenti antidemocratici, chiederà in una lettera inviata a tutte le associazioni presenti che hanno aderito: Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Associazione Nazionale Partigiani Cristiani e Federazione Italiana Volontari della Libertà, una condanna decisa e chiara accompagnata da segnali di solidarietà e sostegno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il 25 aprile non deve essere una festa di parte, è di tutti coloro che credono nei valori della democrazia e della libertà. E’ la festa di chi ha donato la vita, anche di molti concittadini, perché la libertà diventasse patrimonio condiviso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento