Lunedì, 14 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Bilancio 2016-2018, Ghilardi: «Le promesse del sindaco vengono smentite dai numeri»

Dopo l'approvazione del bilancio di previsione 2016-2018 arrivano le prime reazioni da parte del consigliere comunale della Lega Nord Giacomo Ghilardi: «La città è trascurata, degradata, insicura e le periferie abbandonate»

Giacomo Ghilardi, consigliere comunale della Lega Nord

Dopo l'approvazione del bilancio di previsione 2016-2018 arrivano le prime reazioni da parte dell'opposizione, in questo caso dalla Lega Nord.

A parlare è il consigliere comunale Giacomo Ghilardi: «Le scelte politiche attuate da questa giunta e rappresentate all'interno del bilancio 2016 sono totalmente diverse da quelle contenute nei 1000 emendamenti, presentati dalla Lega e discussi in aula, contenenti proposte concrete, per la nostra gente, che qualora la Lega governasse la città sarebbero sicuramente trasformate in realtà».

Prosegue Ghilardi: «Per tale motivo la Lega Nord ha votato contro il bilancio 2016. Quello che come Lega abbiamo fatto in queste sedute e che abbiamo il dovere di fare in futuro è certamente quello di essere il megafono della voce della città, dei cittadini, dei comitati e delle periferie, lasciate colpevolmente abbandonate e in più riteniamo prioritario quello di continuare a chiedere a questo sindaco che vengano stanziati più fondi per i nostri anziani, per i nostri bambini, per le famiglie, per la sicurezza e per le politiche lavorative».

Incalza il leader locale del Carroccio: «Le promesse fatte dal sindaco Trezzi solo per accaparrarsi il consenso trovano smentita proprio dai numeri del bilancio in quanto si dice di voler tutelare le imprese a rimanere sul nostro territorio e si stanziano esigue risorse».

Scende nel dettaglio Ghilardi: «Si scrive di voler mantenere vivo il commercio di vicinato e poi scopriamo che i negozi sono passati dalle 600 vetrine del 2012 alle 430 del 2016 con un maxi ampliamento di un centro commerciale che sta incombendo sulla città e sugli esercizi di vicinato, si persevera scrivendo di nuovo le parole riportate nel programma elettorale di non aver aumentato la pressione fiscale, ma permane l'aumento dell'irpef nel bilancio 2016».

Chiude il leghista: «La città è trascurata, degradata, insicura, le periferie abbandonate e i soldi che sono nelle casse comunali, visti anche i pesanti tagli del governo Renzi, potrebbero e dovrebbero essere sicuramente spesi meglio. Urge un immediato cambiamento di rotta nell'interesse di Cinisello Balsamo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio 2016-2018, Ghilardi: «Le promesse del sindaco vengono smentite dai numeri»

MilanoToday è in caricamento