Cinisello Balsamo Largo Milano

Acab diventa Cuore, continuano gli strascichi della querelle sui murales del rione Crocetta

Inevitabili gli strascischi politici polemici dopo la vicenda del murales nel rione Crocetta che ha visto scontrarsi l'amministrazione comunale (l'assessore alla cultura Andrea Catania in primis) e le opposizioni (Lega Nord, Cittadini Insieme e Popolo della Libertà)

Prima Acab, adesso un cuore, il confronto

Inevitabili gli strascischi politici polemici dopo la vicenda del murales nel rione Crocetta che ha visto scontrarsi l'amministrazione comunale (l'assessore alla cultura Andrea Catania in primis) e le opposizioni (Lega Nord, Cittadini Insieme e Popolo della Libertà).

La scritta Acab è stata trasformata in grande cuore e l'assessore Catania puntualizza: «Detto fatto. Polemica chiusa. Ora sicuramente (???) fioriranno post della Lega Nord che loderanno tutte le altre opere realizzate in Crocetta riconoscendo il valore del progetto».

E chiude attaccando la Lega Nord replicando a Giacomo Ghilardi: «Avete poco da insegnare. Noi abbiamo spiegato il senso della cosa e siamo corsi ai ripari per evitare equivoci. È evidente che siete già in campagna elettorale».

La replica del consigliere comunale Ghilardi arriva a stretto giro: «Nessun problema Catania. Ce ne sono di molto belle (di opere murales in Crocetta, ndr). Quella in questione però era davvero vergognosa. Spiace solo che ancora non te ne sei reso conto visto che continui a polemizzare sui post futuri della Lega Nord. Smentito!».

Poi lo stuzzica: «Comunque lo vedi che quando volete siete bravi. In poche ore avete fatto un ottimo lavoro. Peccato solo che, pur consapevoli, quella scritta è rimasta lì per due settimane quando bastavano veramente poche ore per eliminarla».

Il consigliere comunale di Cittadini Insieme Enrico Zonca critica: «Chiamarlo "completamento" (il murales è stato terminato lunedì 24 luglio dopo le polemiche del weekend, ndr) mi sembra una presa in giro». E poi torna su chi ha approvato la realizzazione dell'opera: «Ma com'era il bozzetto che avete approvato? Si può vedere?».

Il consigliere comunale del Popolo della Libertà Stefano Gandini commenta: «Io farei un plauso a quei consiglieri (anche loro rappresentanti di cittadini di Cinisello Balsamo) che hanno individuato l'anomalia tra i tanti murales della Crocetta. Se si è provveduto immediatamente allo stravolgimento di quanto appariva dipinto sino a domenica sera, probabilmente anche all'assessore può essere sfuggito il tentativo di far passare un messaggio equvoco. Penso che il rilievo evidenziato dai consiglieri Ghilardi, Zonca e Visentin sia solo da apprezzare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acab diventa Cuore, continuano gli strascichi della querelle sui murales del rione Crocetta

MilanoToday è in caricamento