Lunedì, 17 Maggio 2021
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Cinisello poco bike friendly? Ruffa non ci sta e annuncia novità

Cinisello non è una città bike friendly oppure no? E' questa la domanda che emerge da un dibattito vissutissimo in rete (su Facebook) nato da un post del consigliere comunale Silvio Mandelli

Tutte le macchine nella foto sono parcheggiate sulla pista ciclabile

Cinisello non è una città bike friendly oppure no? E' questa la domanda che emerge da un dibattito vissutissimo in rete (su Facebook) nato da un post del consigliere comunale Silvio Mandelli della lista Cinisello Balsamo Civica.

Dalle foto che ha pubblicato sul suo profilo Facebook si nota una strada cittadina (la centrale via XXV Aprile) dove la pista ciclabile (raffigurata in quattro fotografie scattate in quattro giorni consecutivi) è ostruita da macchine parcheggiate in divieto di sosta.

Si chiede Mandelli: «Chi di voi è convinto come me che una pista ciclabile non sia un parcheggio? Ho già fatto presente agli assessori il problema, quello che aspetto è che ora venga preso in considerazione, perché la pista ciclabile in via XXV aprile è ancora ben lontana dall'esser messa in sicurezza».

Continua Mandelli: «L'importante è rendersi conto che parcheggiare su una pista ciclabile, oltre a infrangere la legge, mette in pericolo i ciclisti che passano».

Ma il dibattito non finisce qui perché si scatenano anche i cittadini (non solo su via XXV Aprile, ma anche su via Monte Ortigara) come uno che scrive: «A Cinisello è praticamente impossibile andare in bicicletta in centro senza rischiare di farsi male, evitare di andare in contromano e posteggiare la bicicletta in modo sicuro».

E ancora un altro: «Questa pista per me fanno meglio a toglierla perché e' pericolosissima. Oltre alle auto parcheggiate, inizia dal niente e finisce nel niente, assolutamente inutilizzabile. Sono una ciclista, ma a Cinisello e' dura girare in bici».

Nel dibattito interviene anche l'assessore Ivano Ruffa che difende la ciclabile: «La pista è in sicurezza, sono le auto che sono in divieto di sosta e si devono fare le multe».

Su Cinisello poco bike friendly l'assessore spiega l'operato del Comune che «ha già investito nel piano delle opere triennali (2014-2016) 500.000 euro annui per la ciclabilità e la mobilità dolce. Inoltre si sta concludendo lo studio di fattibilità sulla ciclabilità cittadina per riqualificare alcune ciclabili, metterne in sicurezza altre e crearne di nuove».

Poi annuncia novità e obiettivi: «Stiamo valutando anche l'ipotesi di introdurre le zone 30 in alcuni punti, per rallentare il traffico veicolare e incentivare l'utilizzo della bici. Stiamo provando a ragionare con alcuni Comuni limitrofi per introdurre il bike sharing e le bicistazioni anche sui nostri territori, cosa che per ora è solo un ipotesi piuttosto complessa nella realizzazione e quindi ancora da valutare a pieno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisello poco bike friendly? Ruffa non ci sta e annuncia novità

MilanoToday è in caricamento