rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Polemica sui costi dei centri estivi tra "Cinisello Balsamo Civica" e la giunta

"Cinisello Balsamo Civica" sul nuovo bando per la gestione dei centri estivi attacca: «Per l'ennesima volta si penalizzano i portafogli delle famiglie», la replica dell'assessore Fumagalli: «L'opposizione fa cattiva informazione per attaccare la giunta politicamente»

La lista civica "Cinisello Balsamo Civica" interviene in merito alla pubblicazione del nuovo bando per la gestione dei centri estivi e accusa direttamente l’amministrazione comunale, rea «di aver deciso per l’ennesima volta di penalizzare i portafogli delle famiglie della nostra città».

La civica spiega: «Il costo settimanale per la frequenza ai centri estivi passa da 79 euro a 130 euro, segnando un incremento del 65%: oltre 200 euro in più al mese per una famiglia con un figlio/a, oltre 400 euro per chi dovesse averne due».

Poi aggiunge: «Ma l’amministrazione non si ferma qui: il nuovo bando scarica sulle associazioni ulteriori costi rispetto agli anni precedenti: dovranno ora gestire autonomamente i costi dei pasti e del personale educativo per gli alunni con disabilità, aumentando così ulteriormente la pressione su queste entità vitali per il nostro tessuto sociale».

Non si lascia attendere la replica dell’amministrazione comunale che precisa innanzitutto che per la fascia 5/14 anni non si tratta più di centri estivi comunali.

Poi la nota prosegue: dal 2020 si è consolidata la sperimentazione introdotta durante il periodo Covid che ha visto l’avvio di una nuova formula, quella della progettazione partecipata, un modello virtuoso di collaborazione con associazioni e altre realtà del territorio che rappresentano i veri gestori del servizio, mentre l’amministrazione mette a disposizione gli spazi, le risorse e condivide l'iter amministrativo e formativo necessario alla realizzazione delle attività.

Maria Gabriella Fumagalli, assessore all’educazione e formazione, spiega: «Saranno dunque le stesse associazioni a definire la quota di partecipazione delle famiglie, in modo discrezionale, a copertura del servizio offerto, che non potrà superare il tetto massimo fissato dal bando 2024 a 130 euro, in nome dell’’autonomia decisionale di ciascuna organizzazione. Inoltre il bando prevede l’erogazione di un importo da parte dell’amministrazione finalizzato a sostenere le spese degli educatori per ogni settimana di frequenza di bambini disabili».

Il bando pubblicato dall’amministrazione per l’assegnazione degli spazi scolastici rivolto a tutti gli attori interessati scadrà il prossimo 23 aprile e fino a quella data le quote non potranno considerarsi definite.

Fumagalli prosegue: «Ancora una volta l’opposizione fa cattiva informazione. Ora si prendono a pretesto le proposte per l’estate per attaccare la giunta politicamente. Come si fa a dire che il costo delle proposte è aumentato, quando ancora non si è chiuso il bando di assegnazione degli spazi e non sappiamo ancora quali saranno le attività che verranno proposte e di conseguenza quale sarà la quota di partecipazione delle famiglie? Lo spirito che ci ha sempre contraddistinto e con il quale continueremo a lavorare sta nella volontà di fare rete, unire le forze per il bene di tutti: bambini e loro famiglie».

L'assessore al welfare, centralità della persona e famiglie Riccardo Visentin commenta: «Il nostro impegno va nella direzione di favorire e sostenere le realtà che si attivano sul territorio con le loro proposte che devono essere il più possibile inclusive, così che possano essere rivolte anche a soggetti con disabilità, In questi anni abbiamo fatto il possibile perché potesse aumentare il supporto economico a tutte le situazioni di fragilità segnalate e su questo non ci siamo mai tirati indietro. Per questo, anche quest’anno sono stati assegnati dei fondi da destinare ai gestori finalizzati all’inserimento delle persone disabili».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica sui costi dei centri estivi tra "Cinisello Balsamo Civica" e la giunta

MilanoToday è in caricamento