menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Profughi siriani nell'ex scuola Peano, polemica Majorino-Trezzi

La discussione è arrivata anche sui social network dove l'assessore alle politiche sociali di Milano Pierfrancesco Majorino ha risposto al comunicato stampa del sindaco Siria Trezzi in maniera piccata

Il paventato arrivo dei profughi siriani a Cinisello Balsamo, precisamente ospitati nell’ex scuola Peano, ha fatto andare su tutte le furie il sindaco di Cinisello Balsamo Siria Trezzi che ha lamentato scarso dialogo e un mancato coinvolgimento in una decisione così importante.

La discussione si è spostata, oltre che in via ufficiale, anche sui social network dove l’assessore alle politiche sociali di Milano Pierfrancesco Majorino ha risposto al comunicato stampa del sindaco Siria Trezzi in maniera piccata: «Mentre continuate il confronto noi ne stiamo ospitando mille a notte. E mai in strutture migliori di quella (l’ex Peano, ndr)».

Così la replica del sindaco Trezzi: «Nessuno mette in dubbio la solidarietà e i meriti del Comune di Milano nel gestire questi giorni di emergenza. Il tema però è proprio quello di affrontare queste situazioni in maniera sinergica, "metropolitana", verrebbe da dire, invece che ognuno per sè o con decisioni calate sui Comuni, Milano compresa. Proprio per questo ho proposto un tavolo, un metodo diverso, per trovare insieme una soluzione».

E poi prosegue: «Io non difendo il mio ex istituto Peano (che per la cronaca è della Provincia di Milano), ma difendo un metodo e un principio: la collaborazione fra istituzioni e la solidarietà».

Chiude Trezzi: «Non mi sottraggo alle mie responsabilità e sono pronta, con altri, a fare il mio pezzettino. Riconosco al Comune di Milano una grande prova di accoglienza in solitudine».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento