Cinisello Balsamo Via XXV Aprile, 4

Zonca: «La giunta "aiuta" le imprese con contese giudiziarie e spreco di soldi pubblici»

La lista civica "Cittadini Insieme", fresca di apparentamento politico nella coalizione del centrodestra in vista delle prossime elezioni comunali, attacca l'attuale amministrazione comunale sugli sprechi relativi a contenziosi giudiziari

Enrico Zonca, consigliere comunale di "Cittadini Insieme"

La lista civica "Cittadini Insieme", fresca di apparentamento politico nella coalizione del centrodestra in vista delle prossime elezioni comunali che si svolgeranno a Cinisello Balsamo domenica 10 giugno, attacca l'attuale amministrazione comunale sugli sprechi relativi a contenziosi giudiziari.

Così il consigliere comunale Enrico Zonca: «Ecco come la giunta Comunale di Cinisello Balsamo aiuta le imprese. Da una parte fa annunci mirabolanti, ma in realtà opera esattamente al contrario, facendo perdere un sacco di soldi ai cinisellesi».

Il consigliere racconta: «La storia parte nel 2006. Un'impresa (la Toselli srl di via Monfalcone 13, ndr) chiede di realizzare un immobile a Cinisello Balsamo e un certo numero di parcheggi pertinenziali, in numero superiore al minimo richiesto dalla legge. Ottiene le autorizzazioni e parte coi lavori a gennaio 2007. Fin qui tutto bene, se non fosse che con un telegramma il Comune avverte l'impresa che nel marzo successivo erano stati determinati nuovi criteri per il pagamento degli oneri di urbanizzazione e chiede un aumento di 110.000 euro al costruttore, il quale, già partito coi lavori, si vede costretto a ridurre della metà i parcheggi previsti e comunque versa al Comune la somma richiesta come integrazione, riservandosi di fare opposizione per questa richiesta illegittima».

Dieci anni dopo, a vincere nel duello tra avvocati è la suddetta impresa: «Con sentenza 192/2018, il TAR Lombardia dà ragione all'impresa, condannando il Comune a restituire le somme indebitamente richieste, oltre agli interessi».

Da qui la polemica di Zonca sugli sprechi: «L'attuale giunta comunale, che ha sbandierato recentemente un protocollo d'intesa con Assolombarda sulla promozione delle imprese sul territorio vantandosi di aver diminuito la TARI, invece di ammettere il macroscopico errore e restituire i 110.000 euro, decide di opporsi ancora, dando l'incarico allo stesso avvocato che aveva difeso il Comune al TAR e prosegue il contenzioso al Consiglio di Stato, spendendo altri 9.000 euro dei cinisellesi, sapendo perfettamente che il risultato sarà lo stesso».

"Cittadini Insieme" termina: «Un comportamento contraddittorio in cui chi ci perde sono le imprese che devono difendersi da un'amministrazione comunale ostile e i cittadini che vedono sperperare le loro tasse in miriadi di contenziosi inutili. Gli unici a guadagnare sono gli avvocati, ma i danni per la città sono enormi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zonca: «La giunta "aiuta" le imprese con contese giudiziarie e spreco di soldi pubblici»

MilanoToday è in caricamento