Cinisello Balsamo Via Filippo Brunelleschi

Visentin sulle rapine: «Servono telecamere, armi e turni prolungati della polizia»

Sull'ennesima rapina avvenuta a Cinisello Balsamo in questo inizio di 2016 interviene il consigliere comunale di Ncd Riccardo Visentin: «La questione sicurezza è tempo che venga affrontata in modo più adeguato e incisivo dall'amministrazione comunale»

Riccardo Visentin, consigliere cinisellese

Sull'ennesima rapina avvenuta a Cinisello Balsamo in questo inizio di 2016 interviene il consigliere comunale di Ncd Riccardo Visentin: «E’ notizia di poche ore fa (mercoledì 3 febbraio, ndr) di un’altra rapina nella nostra città, questa volta si tratta di una farmacia (in via Brunelleschi, ndr). Troppe negli ultimi tempi».

Continua Visentin: «La questione sicurezza è tempo che venga affrontata in modo più adeguato e incisivo dall’amministrazione comunale. Il piano da mettere in atto, come già detto più volte, deve comporsi di almeno tre diversi fattori».

Ed ecco l'elenco delle tre priorità, la prima sono le telecamere: «Come ricordato anche durante l’ultimo consiglio comunale, è da troppo tempo che stiamo aspettando un serio programma di sorveglianza attraverso l’installazione di telecamere nei punti più delicati della nostra città. E’ finito il tempo degli studi di fattibilità, si parta immediatamente».

La seconda invece riguarda i turni degli agenti di polizia: «Valutare subito la possibilità di prolungare il turno degli agenti della polizia locale, estendendolo alle ore notturne. Questo permetterebbe alle altre forze dell’ordine, di poter lavorare in maggior tranquillità e tempestività sia nel caso di intervento, che di prevenzione».

La terza mira a dotare di armi da fuoco la polizia locale: «Immediata decisione sulla dotazione strumenti di difesa agli agenti della polizia locale, così come chiesto dalla stragrande maggioranza dei cittadini di Cinisello Balsamo, attraverso la raccolta firme dei gruppi di minoranza. Questo permetterebbe un maggiore presidio, in condizioni di sicurezza, di agenti della polizia locale attraverso pattuglie di quartiere durante le ore diurne».

Da qui l'invito all'amministrazione comunale: «E’ una scelta di carattere politico in primo luogo. La giunta a partire dal sindaco Trezzi, devono farsi carico immediatamente di queste scelte, attraverso ogni strumento disponibile ad ogni livello. Infine, è doveroso un ringraziamento al grande lavoro che tutti i giorni le forze dell’ordine svolgono nella nostra città, che comunque, al di là di un oggettivo momento difficile, garantiscono un livello operativo con standard elevati».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visentin sulle rapine: «Servono telecamere, armi e turni prolungati della polizia»

MilanoToday è in caricamento