Venerdì, 14 Maggio 2021
Cinisello Balsamo Via Stefano Canzio

Arrivano altri profughi, Ghilardi: «Cittadini cornuti e mazziati»

L'esponente del Carroccio critica: «Oltre a dover pagare l'aumento dell'addizionale Irpef, c'è anche il prezzo di questa politica dell'accoglienza tanto cara al Governo e all'amministrazione di centrosinistra»

Non è sfuggito alla Lega Nord l’arrivo di alcuni profughi (che segue alla prima "ondata" di qualche mese fa) a Cinisello Balsamo, datato 1 ottobre, che sono stati affidati all’Opera San Francesco.

Questi profughi, provenienti dall’Africa, troveranno ospitalità per diversi mesi a Cinisello Balsamo, in attesa che vengano riconosciuti con lo status di “rifiugiati politici”.

Così Giacomo Ghilardi della Lega Nord locale: «L’amministrazione cinisellese di centro sinistra non perde mai occasione di omaggiare i suoi cittadini con “graditissimi regali”.

Il leghista continua: «Dopo la decisione di alzare l’addizionale Irpef «il Comune apre le porte a un’altra decina di profughi o per meglio dire “pseudo” profughi (dalle prime testimonianze di siriani non ve n’è neanche l’ombra), arrivati il 2 ottobre alla Parrocchia San Pietro Martire (sita in via Canzio, ndr) a Cinisello Balsamo».

Il consigliere comunale sottolinea: «Tutto questo è avvenuto in un silenzio assordante da parte dell’amministrazione troppo impegnata a cercare rimedi al mancato mantenimento delle promesse elargite nei mesi precedenti».

Incalza Ghilardi: «E i cinisellesi? Cornuti e mazziati. Infatti oltre a dover mettere le mani al proprio portafoglio per versare un’addizionale Irpef più elevata dovranno pagare, così come tutti i lombardi, gli effetti di questa politica dell’accoglienza a tutti i costi tanto cara al Governo e all’amministrazione di centrosinistra».

Chiude l’esponente del Carroccio: «Non dimentichiamoci che lo Stato paga 35 euro al giorno per ogni profugo. Come spesso avviene quindi, vengono utilizzati due pesi e due misure. Vitto e alloggio ai clandestini mentre solo tasse e tagli ai cittadini».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano altri profughi, Ghilardi: «Cittadini cornuti e mazziati»

MilanoToday è in caricamento