menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il "campeggio" è ancora lì in via Galilei

Il "campeggio" è ancora lì in via Galilei

«Soluzioni immediate» la richiesta cittadina sui nomadi in città

A margine del consiglio comunale tenutosi il 14 ottobre a Cinisello ha tenuto banco, tra i vari argomenti trattati, il problema "campeggi abusivi" in città. Riccardo Visentin si è fatto portavoce della cittadinanza

A margine del consiglio comunale tenutosi lunedì sera (14 ottobre) a Cinisello Balsamo ha tenuto banco, tra i vari argomenti trattati, il problema "campeggi abusivi" in città.

In particolare era presente in aula una rappresentanza di cittadini e lavoratori della Sony, che nelle ultime settimane hanno dovuto fare i conti con la presenza di camper e furgoni di un gruppo di giostrai Sinti stanziati in via Galileo Galilei.

Il consigliere comunale Riccardo Visentin (Pdl) si è fatto portavoce di una missiva (firmata da un centinaio di cittadini) che è stata letta in consiglio comunale.

Così Visentin: «Il loro problema risale a molto tempo fa. Le prime segnalazioni addirittura sono datate 2007, con promesse evidentemente mai mantenute».

Prosegue il consigliere: «La questione nomadi e il campeggio abusivo in generale nella nostra città, sta certamente assumendo toni che vanno oltre il livello di guardia normale. Sicurezza e igiene sono i punti sui quali è obbligatorio trovare soluzioni immediate».

Termina Visentin: «Ai lavoratori Sony sono state fatte ieri sera promesse dopo un incontro con il sindaco Siria Trezzi e l'assessore ai lavori pubblici (limitatori di ingresso al parcheggio, maggiore sorveglianza e altro ancora) e suggerisco agli amici della Sony di perseverare nella loro giustificatissima "battaglia" e verificare che le promesse di ieri si attuino al più presto nel rispetto dei ruoli e delle possibilità».

Intanto il consigliere comunale Giacomo Ghilardi (Lega Nord) incalza ironico su Facebook: «Cinisello Balsamo: nuova meta turistica. Campeggiare a Cinisello a costo zero sul suolo pubblico ora si può. Prenotate subito! Per i primi 50, come premio, un giro in giostra e un pernottamento omaggio in consiglio comunale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento