menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavoratori del MuFoCo continuano la loro battaglia

I lavoratori del MuFoCo continuano la loro battaglia

Lavoratori MuFoCo in agitazione Rischio "smembramento tecnico"

I lavoratori del Museo di Fotografia Contemporanea, Funzione Pubblica CGIL e Nidil CGIL manifesteranno giovedì 10/12 dalle 14 alle 16 all’ingresso del Palazzo della Regione, in via Fabio Filzi

«I lavoratori del Museo di Fotografia Contemporanea, Funzione Pubblica CGIL e Nidil CGIL vi invitano al presidio che si terrà giovedì 10 dicembre 2015 dalle ore 14 alle ore 16 all’ingresso del Palazzo della Regione, in via Fabio Filzi».

Con questo annuncio i lavoratori della cultura del MuFoCo hanno proclamato lo stato di agitazione sindacale, questo perché, dopo tutti i problemi dei mesi scorsi, con il rischio chiusura del museo, ora c'è un nuovo problema: la paura di uno smembramento tecnico del personale.

Prosegue il comunicato dei lavoratori del MuFoCo: «Il Museo di Fotografia Contemporanea non è solo un edificio, non è solo un insieme di opere fotografiche e libri. Il Museo è un patrimonio di persone, idee, competenze e relazioni. Siamo qui oggi per sostenere la nostra condizione di lavoratori all’interno di un’istituzione culturale unica in Italia quale è il Museo di Fotografia Contemporanea».

Spiegano i lavoratori: «Siamo professionisti della cultura: curatori, archivisti, conservatori, fotografi, bibliotecari, educatori museali, tecnici, allestitori, esperti della comunicazione e dell’amministrazione. Abbiamo contribuito a costruire questo luogo credendo che potesse rappresentare una grande sfida culturale e civile, un’istituzione contemporanea, permeabile, attiva, rivolta ai cittadini».

Chiudono dal museo: «Chiediamo oggi che l’esperienza e la professionalità maturata dai lavoratori in dieci anni di attività vengano difese e che lo staff non sia oggetto di uno smembramento tecnico, ma piuttosto di un rinnovato riconoscimento e coinvolgimento in nuove politiche e attività culturali del Museo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento