Martedì, 18 Maggio 2021
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Protocollo d’intesa tra il Comune e AVIS, l'unione fa la forza per ricercare futuri donatori

Il protocollo prevede che il personale addetto alle attività di sportello per lo svolgimento di pratiche amministrative chieda ai cittadini se siano interessati a ricevere maggiori informazioni dall'associazione sulla futura possibilità di diventare donatori di sangue

Un protocollo che mira a sensibilizzare di più i cittadini a diventare donatori di sangue

Uno degli ultimi atti portati avanti dalla giunta comunale di Cinisello Balsamo nel 2019 è stata la firma del protocollo che rafforza ancora di più la collaborazione tra l'amministrazione comunale cinisellese e AVIS Cinisello Balsamo.

A firmare il protocollo sono stati da una parte il sindaco Giacomo Ghilardi, dall'altra il presidente di AVIS Cinisello Balsamo Palmiro Biaggi, alla presenza dell'assessore alla centralità della persona Riccardo Visentin e del vice presidente di AVIS Cinisello Balsamo Laura Tosini.

Il primo cittadino ha spiegato: «L’obiettivo di questo protocollo è quello di rafforzare il senso di solidarietà e sostenere la cultura del dono sensibilizzando anche i giovani cittadini».

Prosegue Ghilardi: «Promuovere la cultura della donazione è un dovere istituzionale poiché essa è un segno di solidarietà e di cittadinanza attiva attenta ai bisogni della società civile».

Infine conclude: «Attraverso questo protocollo si rafforza ancora di più la collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’AVIS di Cinisello Balsamo, una realtà associativa che conta più di 2000 iscritti».

Il protocollo prevede che il personale addetto alle attività di sportello per lo svolgimento di pratiche amministrative chieda ai cittadini se siano interessati a ricevere maggiori informazioni dall'associazione sulla futura possibilità di diventare donatori di sangue.

Qualora il cittadino esprima il suo consenso, l’impiegato comunale, accertata la sua volontà, gli consegnerà un modulo per la raccolta dei dati.

Successivamente le schede raccolte verranno inviate alla sede dell’AVIS che contatterà personalmente i cittadini; il tutto nel pieno rispetto della privacy. Il protocollo avrà la durata di due anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protocollo d’intesa tra il Comune e AVIS, l'unione fa la forza per ricercare futuri donatori

MilanoToday è in caricamento