rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Nasce la “Rete Famiglie in gioco”: la famiglia diventa una risorsa per tutta la comunità

Un protocollo d'intesa è stato approvato nei giorni scorsi dall'amministrazione comunale e porterà alla costituzione della "Rete Famiglie in gioco" con l'obiettivo di dare vita a una serie di azioni concrete in cui le famiglie diventano protagoniste

Un protocollo d'intesa per la valorizzazione della famiglia e la promozione del suo ruolo nel territorio cittadino di Cinisello Balsamo.

E' stato approvato nei giorni scorsi dall'amministrazione comunale e porterà alla costituzione della "Rete Famiglie in gioco" con l'obiettivo di dare vita a una serie di azioni concrete in cui le famiglie diventano protagoniste.

I soggetti di cui ne fanno parte sono gli stessi che dal 2016 partecipano a un tavolo specifico di confronto sulla tematica: consultori familiari, distretto socio sanitario, fondazione Edith Stein, l'equipe familiare del decanato e le cooperative Azimut, Mosaico e La Grande casa.

Ma il protocollo prevede la possibilità di allargare la partecipazione anche anche ad altre realtà interessate. Il protocollo nasce con l'intento di formalizzare il modus operandi già sperimentato dal tavolo nel corso di questi anni, favorendo la condivisione e la compartecipazione degli obiettivi tra soggetti diversi per specificità e compiti.

L'idea che guida la Rete è quella di considerare la famiglia come risorsa importante, con un ruolo centrale nella comunità, un soggetto autorevole capace di promuove istanze e fare politiche.

Il sindaco Siria Trezzi aggiunge: « La famiglia è una risorsa importante per la comunità: un soggetto autorevole e capace di promuovere istanze come di realizzare politiche. In questa ottica nasce il protocollo d'intesa “Rete Famiglie in gioco”».

Tra le azioni specifiche da promuovere per l'anno 2018 ci saranno momenti di formazione per genitori e minori sul tema dell'uso consapevole della rete internet e dei social, l'organizzazione di un convegno sul disagio adolescenziale, la promozione di una raccolta fondi per la realizzazione di progetti a sostegno delle famiglie e l'organizzazione di momenti di sostegno e promozione dell'affido familiare.

La costituzione del tavolo è propedeutica alla richiesta di adesione alla Rete dei Comuni amici della famiglia, una squadra di Comuni che si collegano per favorire nelle loro comunità lo sviluppo di buone pratiche di politiche con le famiglie, di azioni di mutuo aiuto familiare, di percorsi di collaborazione, solidarietà e sostegno reciproco tra le famiglie in un rapporto di co-progettazione tra le famiglie stesse e le istituzioni locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce la “Rete Famiglie in gioco”: la famiglia diventa una risorsa per tutta la comunità

MilanoToday è in caricamento