menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cinema Marconi aspetta di capire il suo futuro

Il cinema Marconi aspetta di capire il suo futuro

Quattro progetti per il Marconi, qualcuno risulterà realizzabile?

Sono quattro le realtà che hanno manifestato il loro interesse per la riapertura e gestione della struttura del Marconi. Il Comune di Cinisello Balsamo sta vagliando con attenzione le proposte

Sono quattro le realtà (tra cui quelle del comitato dei cittadini "Riapriamo il Marconi") che hanno manifestato il loro interesse per la riapertura e gestione della struttura del Marconi.

Il Comune di Cinisello Balsamo sta vagliando con attenzione le proposte che sono pervenute alla scadenza del termine fissato del 5 settembre.

L’avviso consentiva di presentare diverse ipotesi di rilancio e ristrutturazione dei locali, lasciando libertà ai soggetti interessati e salvaguardando la vocazione sociale e culturale dello spazio.

Trattandosi di una manifestazione di interesse, non prevede nessun obbligo di assegnazione per l’amministrazione comunale.

Così l’assessore alla cultura Andrea Catania: «Con la chiusura della manifestazione d’interesse si chiude il primo passo per raccogliere le proposte di rilancio del Marconi».

Continua l’assessore: «Adesso viene la fase più complessa, quella di valutare, con l’ausilio degli uffici, i progetti pervenuti».

Catania pone l’accento sull’analisi accurata dei quattro progetti: «Come già chiesto nella manifestazione sarà posta la massima attenzione, oltre alla qualità, alla sostenibilità economica e all’assenza di costi per il Comune».

Infine termina spiegando i passi successivi: «Dopo la fase di analisi attenta, potremo quindi valutare se sussistono le condizioni per riaprire al pubblico la sala. Ma prima di ciò sarà necessario pubblicare un bando vero e proprio».

A questo proposito due delle proposte pervenute intendono salvaguardare la prevalente funzione culturale degli spazi con attività di carattere diversificato; le altre due invece propongono una soluzione “polifunzionale” che risponda anche a funzioni sociali, aggregative e di socializzazione.

Tutte le proposte si rivolgono a un pubblico vasto e con attività specifiche per le diverse categorie.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento