Cinisello BalsamoToday

“Spiazziamo il quartiere Crocetta”, 400 firme per migliorare Largo Milano e viale Abruzzi

Alcuni residenti del quartiere Crocetta di Cinisello venerdì 23 ottobre hanno consegnato in Comune le firme di quasi 400 cittadini che hanno deciso di aderire al progetto "Spiazziamo il quartiere Crocetta" il cui obiettivo è quello di valorizzare il rione

Saverio Graziano davanti al Comune per consegnare le 400 firme

Alcuni residenti del quartiere Crocetta di Cinisello Balsamo venerdì 23 ottobre hanno consegnato in Comune le firme di quasi 400 cittadini che hanno deciso di aderire al progetto "Spiazziamo il quartiere Crocetta" il cui obiettivo è quello di valorizzare l’area territoriale della quartiere Crocetta/Casati-Brollo di Cinisello Balsamo.

Nello specifico il gruppo di residenti si vuole occupare della piazza in Largo Milano e del campetto in viale Abruzzi.

Così gli attivisti: «Nel periodo che stiamo vivendo è ancora più importante la valorizzazione degli spazi aperti all’interno di zone ad alta densità abitativa; speriamo che l’amministrazione ascolti i desideri dei propri cittadini e supporti il quartiere in questo progetto che, seppur piccolo, vuole dare un primo segno di luce al quartiere».

Per Largo Milano si propone di posare 10 panchine di cui due con precedenza per gli anziani, di sostituire i cestini ora presenti con cestini adibiti per la raccolta differenziata, di posare alcuni giochi per i bambini e poi c'è la richiesta di un maggiore controllo da parte della polizia locale.

Per il campetto di viale Abruzzi si mira a una riqualificazione generale con la sistemazione di porte e canestri, e inoltre si chiede la posa di una rete per evitare la fuoriuscita di palloni in strada.

Spiazziamo il quartiere Crocetta-2

Gli attivisti proseguono: «Il progetto è stato pensato principalmente per far fronte ai vari problemi che affliggono la Crocetta, infatti si è voluto proporre un percorso che coinvolgesse in modo attivo gran parte della popolazione attraverso due incontri online informativi e una raccolta firme sui luoghi più significativi e frequentati del territorio».

Il progetto vuole portare all’attenzione dell’amministrazione comunale due aree simbolo della zona, come spiega Saverio Graziano, promotore dell'iniziativa e della raccolta firme, contento di aver raggiunto l’obiettivo di primaria importanza: accrescere la consapevolezza dei cittadini e la loro voglia di operare attivamente: «Il momento della raccolta firme è stata un’ottima occasione per noi abitanti del quartiere per incontrarci e confrontarci sulle esigenze della nostra zona, di mettersi in gioco per il proprio quartiere e di sentirsi parte di qualcosa di bello».

Graziano prosegue: «È importante essere consapevoli di vivere in una zona, in un quartiere e in una città.

Nel secondo incontro online, inoltre, è stata esposta la proposta avanzata dalla proprietà privata riguardante il futuro dell’area Largo Milano ed ex Copacabana. In seguito, i presenti si sono confrontati sul tema presentando diversi spunti di riflessione e mostrando la necessità di avere un incontro pubblico con l’assessore Zonca per dare una risposta ai dubbi emersi durante il confronto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento