Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Cassonetti verdi bye bye, dal 19 settembre entra in vigore l'ordinanza ambientale

I grandi contenitori dei rifiuti secchi scompariranno da Cinisello Balsamo per cercare di aumentare la raccolta differenziata. Verranno chiuse anche le ultime canne di caduta condominiali e sono previste multe aspre per chi non differenzia correttamente

Addio ai cassonetti verdi a Cinisello Balsamo

Settembre è il mese della rivoluzione dei cassonetti verdi a Cinisello Balsamo. Dopo i primi che sono stati rimossi nel quartiere Sant'Eusebio ad agosto (per evitare che gli fosse dato fuoco, come già successo, per mano degli inquilini abusivi sgomberati da Aler), ora tocca al resto della città.

L'ordinanza ambientale del sindaco Siria Trezzi entra quindi in pieno vigore in questo periodo ed entro il 19 settembre i grossi cassonetti verdi del "secco" (1.100 e 1.700 litri) scompariranno definitivamente da tutta la città.

A farsi carico della rimozione sarà l'azienda partecipata del Comune Nord Milano Ambiente che è anche proprietaria degli stessi.

Così facendo, come già spiegato dal sindaco poco dopo la firma dell'ordinanza, il Comune vuole aumentare la percentuale di rifiuti riciclabili in città.

L'ordinanza ambientale inoltre prevede l'obbligo di chiusura delle poche, ma ci sono ancora, canne di caduta-rifiuti condominiali e prevede anche una sanzione tra i 150 e i 500 euro per chi sbaglia a fare la raccolta la differenziata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti verdi bye bye, dal 19 settembre entra in vigore l'ordinanza ambientale

MilanoToday è in caricamento