menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cimitero di Balsamo in via Piemonte

Il cimitero di Balsamo in via Piemonte

Nuovo piano di manutenzione per due cimiteri e il crematorio verrà potenziato

Novità importanti per i cimiteri di Cinisello Balsamo. La giunta ha approvato i progetti di manutenzione straordinaria e adeguamento alla normativa relativi ai cimiteri comunali di Cinisello, in via dei Crisantemi 2, e di Balsamo, in via Piemonte

Novità importanti per i cimiteri di Cinisello Balsamo. La giunta ha approvato i progetti di manutenzione straordinaria e adeguamento alla normativa relativi ai cimiteri comunali di Cinisello, in via dei Crisantemi 2, e di Balsamo, in via Piemonte.

Entrambi necessitano interventi nelle strutture che ospitano i colombari. Da tempo sia la parte a porticato che la zona interrata presentano infiltrazioni d'acqua piovana che sono causa di distaccamento di intonaci. Tali interventi si traducono in una spesa prevista che ammonta a 250mila euro.

Tra le novità più importanti anche un intervento di ampliamento e potenziamento del forno crematorio all'interno del cimitero di piazza dei Cipressi, dotato attualmente di due linee di cremazione. Dal punto di vista strutturale l’edificio è in condizioni soddisfacenti e in grado di garantire un servizio di qualità.

La costante crescita della domanda di cremazioni, emersa, specialmente in questo anno anche in relazione all’emergenza sanitaria, e alcuni limiti tecnologici e gestionali, tuttavia, non sempre consentono alla struttura di operare al massimo delle sue potenzialità.

In Lombardia si è calcolato che la richiesta di cremazioni aumenterà fino a un +60% nel 2024, che si traduce in 62mila cremazioni l'anno.

Gli attuali impianti attivi possono arrivare a un massimo di circa 44mila cremazioni l’anno, per cui si è stimato che servirebbero tra 9 e 15 nuove linee, da conseguire sia con nuovi impianti sia con il potenziamento degli esistenti.

Rispondendo quindi all’avviso di Regione Lombardia e considerando le criticità dell'impianto cittadino, il Comune ha previsto un progetto per la sostituzione e il raddoppio delle linee attuali, che passerebbero da 2 a 4, così da avere un impianto adeguato al numero di richieste attuali.

Il sindaco Giacomo Ghilardi e l'assessore ai servizi cimiteriali Bernardo Aiello spiegano: «I cimiteri cittadini e i servizi connessi è importante che siano sempre al massimo dell’efficienza. Sono il luogo del saluto ai nostri cari e del loro ricordo. Per questo non devono essere trascurati né tantomeno dimenticati».

I due proseguono: «Il piano che abbiamo previsto va in questa direzione. I cimiteri della città devono essere all’altezza delle esigenze e richieste dei cittadini. Abbiamo quindi deciso di rispondere prontamente alle nuove necessità delle strutture presenti, avviando lavori straordinari di manutenzione là dove necessario e prevedendo un potenziamento del crematorio, in linea con l’aumento della sua attività».

Nelle scorse settimane, gli uffici amministrativi cimiteriali si sono riorganizzati per continuare a garantire i servizi in totale sicurezza, modificando le modalità di accesso a vantaggio dei cittadini e delle agenzie di pompe funebri. Visti gli esiti positivi della sperimentazione si procederà, anche dopo il 31 gennaio 2021, con l’accesso ai servizi su appuntamento, per una gestione più efficiente e funzionale senza code, attese e assembramenti.

In vista anche altre opportunità, tra cui la possibilità di scegliere i manufatti tombali direttamente online grazie alla consultazione di una mappa virtuale dei cimiteri cittadini, quindi anche senza consultare gli elenchi cartacei presso gli uffici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento