menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I cittadini di Cinisello potranno tornare a fare la spesa nei mercati rionali da lunedì 4 maggio

I cittadini di Cinisello potranno tornare a fare la spesa nei mercati rionali da lunedì 4 maggio

Ripartono i mercati all'aperto, il Comune riapre quelli rionali del lunedì e del venerdì

L'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo che da lunedì 4 maggio riapriranno in via sperimentale i mercati nell’area di via Bramante angolo via Guardi e in piazza Costa. L'assessore Berlino spiega le regole ferree da seguire per evitare assembramenti e contagi

Da lunedì 4 maggio riapriranno in via sperimentale i mercati all'aperto cittadini a Cinisello Balsamo del lunedì e del venerdì, per la vendita di soli generi alimentari, in ottemperanza alla nuova ordinanza regionale numero 532 del 24 aprile.

Il vice sindaco e assessore al commercio e alle attività produttive Giuseppe Berlino spiega questo primo allentamento delle misure: «In questi giorni abbiamo lavorato per un piano organizzativo e di sicurezza, che consentisse da un lato agli operatori ambulanti di generi alimentari di poter riprendere la loro attività mercatale, dall'altro ai cittadini di poter beneficiare nuovamente di questa ulteriore offerta commerciale».

Il mercato del lunedì sarà concentrato nell’area di via Bramante angolo via Guardi, mentre per il mercato del venerdì si è scelto piazza Costa, dove saranno raggruppate tutte le bancarelle di generi alimentari normalmente distribuite per il quartiere di Balsamo.

Diverse le novità introdotte. Le aree del mercato saranno completamente perimetrate con transenne e nastro, e avranno un unico ingresso, separato da un'unica uscita. L’accesso all’area di mercato, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, sarà consentito a un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di portare con sé minori di anni 14, disabili o anziani.

Prima del loro accesso all’area di mercato, ad ogni fruitore che dovrà indossare la mascherina, sarà rilevata, la temperatura corporea da parte di personale addetto. L’ingresso non sarà consentito a clienti con una temperatura corporea uguale o superiore a 37,5° C, i quali dovranno tornare alla propria abitazione e limitare al massimo i contatti sociali contattando il proprio medico curante.

Sia all’interno dell’area di mercato sia per i clienti in attesa di accesso all’area si dovrà mantenere un distanziamento tra le persone di almeno un metro evitando assembramenti.

Anche gli operatori commerciali dovranno seguire precise regole: oltre all’obbligo di utilizzo di mascherina e guanti, anche il distanziamento di tre metri tra le attrezzature di vendita dei singoli operatori di mercato, la presenza di non più di due operatori per ogni posteggio e, soprattutto, la disponibilità per i clienti delle soluzioni idroalcoliche per le mani e di guanti “usa e getta”.

Sarà il personale della polizia locale, con il supporto di volontari della Protezione Civile, a garantire il rispetto delle misure di sicurezza previste.

Conclude Berlino: «Si tratta di una iniziale "sperimentazione" solo su alcuni mercati settimanali, che dovrà seguire precise misure di prevenzione igienico-sanitaria e di sicurezza, ci auguriamo che questo sia il primo passo verso un progressivo ritorno alla normalità, salvo ulteriori provvedimenti che dovessero rendersi necessari in futuro per tutelare la salute della cittadinanza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento