rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via I Maggio

Trezzi "chiama alle armi" : «Stop a calcoli e indugi, mi ricandido alla carica di sindaco»

Il sindaco ha indetto un incontro per la serata di venerdì 1 dicembre alle ore 20, presso il salone Matteotti in via I Maggio dal nome "Il nostro futuro": «Cinisello merita impegno disinteressato, rassicurazione, una passione che non sia ostaggio di tatticismi e polemiche»

In questi giorni circa un trecento cinisellesi hanno ricevuto a casa una lettera a firma Siria Trezzi, la prima cittadina di Cinisello Balsamo, per un invito a cena un po' particolare. Infatti il sindaco ha indetto un incontro pubblico, su invito, per la serata di venerdì 1 dicembre alle ore 20, presso il salone Matteotti in via I Maggio dal nome "Il nostro futuro" (ingresso per la cena con contributo economico dai 10 euro in su che è in sostanza una prima raccolta fondi per la campagna elettorale).

Nella lettera la notizia più importante è che la prima cittadina cinisellese, dopo tutte le polemiche all'interno del Pd locale, ha deciso ufficialmente di non mollare e si ricandiderà, non si sa ancora se alle primarie di partito o direttamente alle prossime elezioni comunali del 2018. Già nei giorni scorsi erano circolate voci sulla sua volontà di non gettare la spugna, ma ora arrivano parole forti e chiare.

Qui sotto il testo della missiva:

«Cara amica, caro amico, Cinisello Balsamo è la nostra casa, la nostra comunità, con le sue bellezze e i suoi problemi. Cinisello Balsamo è troppo importante per ciascuno di noi e per tutti noi insieme. Troppo importante perché si lasci spazio a calcoli e indugi. Ecco perché voglio garantire energia e passione al nostro progetto di città anche durante i prossimi cinque anni, ricandidandomi come tua sindaca».

«Durante il nostro lavoro insieme, abbiamo ascoltato con attenzione e poi parlato e agito con chiarezza, chiamando i problemi con il loro nome. Abbiamo scelto di fare di più con meno risorse. E ci siamo riusciti, lo dico con orgoglio».

«Penso ai progetti di riqualificazione e rilancio della città, come quelli avviati in piazza Gramsci, a Balsamo e per il collegamento con la M5. Penso poi ancora all’ampliamento dei servizi alla persona, come è avvenuto con Bene Comune, coi servizi di contrasto alla povertà e con l’Agenzia per la casa, e ancora all’impegno per promuovere la nostra città attraverso la cultura. I grandi risultati del Pertini parlano, del resto, da soli. Sono solo alcuni esempi di un patrimonio di cose fatte che ci indicano la via da percorrere, conquiste che non possiamo mettere a repentaglio in alcun modo».

«Cinisello Balsamo è il luogo nel quale vivono i nostri ragazzi, tanti nostri affetti, e nel quale viviamo noi: merita impegno disinteressato, rassicurazione, una passione che non sia ostaggio di tatticismi e polemiche».

«Questa lettera è un primo invito per te, che condividi i valori fondamentali della nostra comunità. Un invito a venire a cena, come si fa tra amici nuovi e vecchi, e a dare un piccolo contributo iniziale per il lavoro dei prossimi mesi, sperando che sia anche il primo passo di un cammino decisivo da compiere insieme per il bene di Cinisello Balsamo. E’ un invito, infine, a pensare al futuro e a lanciare, con me, il cuore oltre l’ostacolo».

Insomma, Trezzi non aspetta più il Pd e fa un passo deciso in avanti, in attesa di avere news su eventuali primarie di partito. Ha deciso di partire decisa con la sua campagna elettorale anche perché non c'è tempo da perdere e tutto il caos creatosi nello scorso mese non ha fatto di certo bene al suo partito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trezzi "chiama alle armi" : «Stop a calcoli e indugi, mi ricandido alla carica di sindaco»

MilanoToday è in caricamento