rotate-mobile
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Il sindaco scrive a Poste Italiane per chiedere un Postamat a Sant'Eusebio e Borgomisto

La missiva è stata inviata nella mattina di mercoledì 26 agosto dal sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi per andare incontro alle necessità e richieste dei residenti che da tempo lamentano la mancanza di sportelli di credito automatici nei due popolosi rioni

Una lettera alle Poste Italiane per richiedere una postazione di prelievo automatica per i quartieri di Sant'Eusebio e Borgomisto. La missiva è stata inviata nella mattina di mercoledì 26 agosto dal sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi per andare incontro alle necessità e richieste dei residenti che da tempo lamentano la mancanza di sportelli di credito automatici.

I quartieri di Sant'Eusebio e Borgomisto costituiscono, per densità di popolazione, un quarto dei residenti dell'intera città. La mancanza di postazioni per il prelievo nelle vicinanze rappresenta un vero disagio, soprattutto per le persone non auto-munite e anziane.

Il primo cittadino motiva così la sua mossa: «Dopo l'uscita di scena di diversi sportelli di credito automatici, sono numerose le richieste di persone adulte e anziane, con difficoltà di spostamento e poche competenze informatiche, che mi hanno segnalato il loro disagio per questa mancanza di servizio».

Prosegue il sindaco: «Queste richieste non possono rimanere inascoltate. Per questo mi sono fatto interprete della loro necessità e ho scritto a Poste Italiane per richiedere l'installazione di un ATM Postamat in un punto strategico del quartiere».

Infine termina: «Speriamo la mia richiesta venga accolta. Ho molto a cuore quei quartieri e, poco per volta, continuiamo nel nostro percorso di riqualificazione. Anche i servizi vanno in questa direzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco scrive a Poste Italiane per chiedere un Postamat a Sant'Eusebio e Borgomisto

MilanoToday è in caricamento