menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei mezzi di Nord Milano Ambiente

Uno dei mezzi di Nord Milano Ambiente

Coronavirus, il Comune rinvia anche la tassa sui rifiuti per andare incontro alle famiglie

Dopo la comunicazione dello slittamento della tassa occupazione suolo pubblico (Tosap) e dell'imposta sulla pubblicità (ICP) dal 30 aprile al 30 giugno 2020, arriva dal Comune di Cinisello Balsamo l'annuncio del rinvio anche della Tari, la tassa sui rifiuti

Dopo la comunicazione dello slittamento della tassa occupazione suolo pubblico (Tosap) e dell'imposta sulla pubblicità (ICP) dal 30 aprile al 30 giugno 2020, arriva dal Comune di Cinisello Balsamo l'annuncio del rinvio anche della Tari, la tassa sui rifiuti.

L'amministrazione comunale ha stabilito di rimandare il pagamento della prima rata del 2020 previsto per il 31 marzo, favorendo così i cittadini e le famiglie in questo periodo di emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19.

Dunque i cittadini cinisellesi, in questi giorni, non riceveranno nelle loro case i bollettini della tassa rifiuti, si attenderà l'approvazione del nuovo piano finanziario di Nord Milano Ambiente, contestuale all'approvazione del bilancio di previsione, per stabilire le nuove scadenze di pagamento.

L'assessore al bilancio Valeria De Cicco spiega la scelta: «Così come abbiamo voluto andare incontro alle difficoltà che possono emergere in questo periodo di assenza dall'attività lavorativa per commercianti e imprese, facciamo altrettanto nei confronti dei cittadini, consentendo loro di contenere le spese familiari».

Prosegue l'assessore: «Comprendiamo bene come, nelle case dei nostri concittadini, la situazione straordinaria di emergenza possa determinare altre priorità nell'utilizzo delle risorse economiche».

E ancora: «Noi stiamo facendo la nostra parte e tutto quanto è nelle nostre possibilità, di certo il Dpcm Cura Italia non ha certo individuato soluzioni in materia tributaria. Inoltre sulle casse del Comune, come sappiamo, pesa la questione del Contenzioso Caronte che sta condizionando in maniera decisiva le scelte sui programmi e sui servizi da mettere in campo».

Termina De Cicco: «In questi giorni l'opposizione ha diffuso informazioni non veritiere, non comprendo di cosa si stia parlando e a cosa faccia riferimento visto che la bolletta della Tari non c'è. La solita modalità strumentale che ha in uso per far sentire la propria voce». Qui è chiaro il riferimento al duro comunicato del Partito Democratico che ha chiesto nelle scorse ore lo stop per Tari e Imu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento