Giovedì, 13 Maggio 2021
Cinisello Balsamo Crescenzago / Via Francesco Brambilla

Cinisello come Amsterdam scoperta una casa a luci rosse

In via Brambilla è stata scoperta dai carabinieri una vera e propria casa a luci rosse gestita da un cinese residente a Cinisello e dove "operava" una connazionale di 36 anni. Ecco tutti i dettagli

Scoperta una casa per appuntamenti a luci rosse

In un momento in cui è tornato a livello nazionale l'annoso dibattito sulle case chiuse a luci rosse in Italia i carabinieri hanno scoperto una casa del sesso a Cinisello Balsamo.

Una vera e propria casa a luci rosse in cui una cinese di 36 anni, immigrata irregolare, riceveva i clienti di giorno e di notte e  quanto pare si era creata un bel giro di affari venendo pagata per ogni prestazione completa 50 euro.

Un continuo andare e venire di persone che hanno creato prima qualche pettegolezzo del vicinato, poi il sospetto fondato dei militari che sono entrati nell'appartamento di via Brambilla.

E' successo martedì pomeriggio 18 marzo e si è scoperto che il proprietario dell'abitazione è un cinese di 56 anni residente a Cinisello Balsamo e noto alle autorità per sfruttamento della prostituzione.

L'uomo gestiva la clientela prendendo gli appuntamenti telefonicamente, al resto ci pensava la ragazza con le sue prestazioni (resta da capire se volontarie o se imposte).

In ogni caso sono scattate le denunce: per il primo sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento di immigrazione clandestina, per la seconda per violazione delle norme sull'immigrazione. E senza dubbio in molti, i parecchi clienti abituali, rimpiangeranno la casa del sesso a luci rosse di Cinisello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisello come Amsterdam scoperta una casa a luci rosse

MilanoToday è in caricamento