menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ivano Uffa vittima di scritte ingiuriose apparse presso il Cimitero Nuovo

Ivano Uffa vittima di scritte ingiuriose apparse presso il Cimitero Nuovo

Ingiurie e offese sui muri del cimitero nei confronti del segretario dem Ivano Ruffa

Nella mattinata di domenica 24 maggio sono state rinvenute delle ingiuriose e offensive scritte, nei confronti del segretario locale del Partito Democratico Ivano Ruffa, sul muro perimetrale del Cimitero Nuovo e subito si sono elevate da più parti parole di solidarietà

Nella mattinata di domenica 24 maggio sono state rinvenute delle ingiuriose e offensive scritte, nei confronti del segretario locale del Partito Democratico Ivano Ruffa, sul muro perimetrale del Cimitero Nuovo di Cinisello Balsamo e subito si sono elevate da più parti parole di solidarietà.

In primis è stato proprio il PD locale che ha emesso un comunicato solidale nei confronti del suo segretario: 

«Stamattina abbiamo appreso che sul muro perimetrale del cimitero nuovo di Cinisello Balsamo sono apparse scritte ingiuriose e offensive verso Ivano Ruffa, segretario del Partito Democratico di Cinisello Balsamo».

«Non siamo in grado di dire quando siano state fatte quelle scritte, ma come iscritti del Partito Democratico esprimiamo piena solidarietà al segretario e consideriamo molto grave questo atto di intimidazione che sicuramente non fermerà il nostro agire politico nel manifestare pacificamente, ma con determinazione le nostre idee».

«Crediamo che la politica debba allontanare questo clima d'odio verso chi si impegna dedicando tempo e risorse al bene comune».

«È stata sporta denuncia presso il commissariato di polizia di Cinisello Balsamo. Ringraziamo tutti gli agenti per l'attenzione, l'impegno e il puntuale lavoro che da sempre svolgono sul nostro territorio».

Parole di solidarietà sono arrivate anche dal presidente del consiglio comunale di Cinisello Balsamo Giuseppe Seggio: «Queste vergognose azioni intimidatorie mirate non sono in alcun modo tollerabili».

Dal lato della maggioranza di governo una voce autorevole come Stefano Gandini commenta: «Il rispetto del pensiero altrui è alla base della democrazia, e chi si abbassa ad imbrattare di nascosto i muri con ingiurie va sempre e solo condannato dalla comunità civile. Esprimo la mia solidarietà ad Ivano».

Il suo compagno di partito Luca Ghezzi, appena avuta la notizia, ha espresso subito solidarietà: «Persone ignobili hanno scritto frasi ingiuriose nei confronti di Ivano Ruffa che prima di essere coordinatore cittadino del Partito Democratico è un amico che non merita frasi simili. Massima solidarietà a Ivano ma soprattutto a tutti quelli che si spendono per la costruzione del bene comune giorno dopo giorno. A testa alta Ivano e con lo stesso coraggio che ti ha sempre contraddistinto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento