Martedì, 18 Maggio 2021
Cinisello Balsamo Crescenzago / Via Francesco Brambilla

Su Facebook i cittadini segnalano la presenza di una senzatetto, interviene subito il sindaco

Su uno dei gruppi sul social Facebook, formati da cittadini cinisellesi, è stata pubblicata una foto di una senzatetto mentre dormiva sulla sua "casa-panchina" nei giardini di via Libertà angolo via Brambilla. Subito si è attivato il sindaco Ghilardi che è uscito a verificare

La "casa" della signora in via Brambilla (foto Facebook)

A Cinisello Balsamo nella giornata di mercoledì 2 settembre si è visto come l'uso dei social network può portare a una utilità sociale.

Infatti su uno dei gruppi sul social Facebook, formati da cittadini cinisellesi, è stata pubblicata una foto di una senzatetto mentre dormiva sulla sua "casa-panchina" nei giardini di via Libertà angolo via Brambilla.

Questo il commento alla foto pubblicata: «Quella che vedete è la residenza di una signora che vive su questa panchina nei giardini di via Libertà angolo via Brambilla. Lì c'è il suo letto, il suo armadio e il suo bagno. Possibile che non si possa portarla in un centro di accoglienza, una casa famiglia?».

A notare e a prendere in parola il cittadino è stato direttamente il sindaco Giacomo Ghilardi che si è attivato in prima persona.

Così il sindaco: «Questa mattina (leggi mercoledì, ndr) sono venuto a conoscenza, a seguito di un post sui social non indirizzato a me direttamente e ad alcune segnalazioni dei cittadini, della presenza di una signora senza fissa dimora in città che da qualche giorno è stata notata trascorrere diverso tempo su una panchina nei pressi di via Brambilla, zona centrale».

Prosegue Ghilardi: «Ho attivato immediatamente il personale, ma ho voluto personalmente accertarmi delle condizioni della signora, così ho deciso di andare ad incontrarla, accompagnato da un'assistente sociale del Comune. A noi si è aggiunta anche Giuliana, una volontaria della Croce Rossa che ha segnalato il problema».

Il sindaco continua: «Dopo il colloquio di circa un’ora, durante il quale ci siamo resi conti di trovarci di fronte a una persona in condizioni psicologiche precarie, abbiamo convinto la signora, con non poche difficoltà, a salire sull’ambulanza e a farsi visitare».

Infine termina: «Le persone fragili hanno bisogno di cure e protezione. Non possiamo voltarci dall'altra parte. Un grazie va a tutti i passanti che si sono interessati di lei e ci hanno segnalato il caso. Speriamo nel consenso della signora per valutare in seguito possibili soluzioni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Facebook i cittadini segnalano la presenza di una senzatetto, interviene subito il sindaco

MilanoToday è in caricamento