menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cinque persone nei guai e un immobile sequestrato nel rione Crocetta grazie a un'operazione di polizia di stato e polizia locale

Cinque persone nei guai e un immobile sequestrato nel rione Crocetta grazie a un'operazione di polizia di stato e polizia locale

Denunciati ed espulsi tre clandestini per abusivismo in un immobile nel rione Crocetta

Nelle prime ore del mattino delle 28 maggio, gli uomini della polizia locale coadiuvati dal personale del commissariato locale della polizia di stato, hanno effettuato un controllo presso un immobile nel quartiere Crocetta. Tre giovani brasiliani e due italiani nei guai

Nelle prime ore del mattino delle 28 maggio, gli uomini della polizia locale coadiuvati dal personale del commissariato locale della polizia di stato, hanno effettuato un controllo presso un immobile nel quartiere Crocetta (sito all'incrocio di via Toscana con via Calabria), a seguito di alcune segnalazioni relative alla presenza di alcuni soggetti che vi soggiornavano irregolarmente, non trattandosi di un immobile destinato ad uso abitativo.

Nel corso del controllo sono stati identificati tre giovani di nazionalità brasiliana, privi di documenti.

All’interno, inoltre, è stato riscontrato un impianto abusivo di energia elettrica oltre a modifiche strutturali, che di fatto ne avevano determinato il cambio di destinazione d’uso.

I tre soggetti stranieri, tutti irregolari sul territorio nazionale, al termine degli accertamenti effettuati presso il commissariato, sono stati inviati all'autorità giudiziaria.

Gli uomini della polizia locale hanno riscontrato violazioni amministrative e penali anche a carico di due soggetti italiani, entrambi con precedenti, inviandoli all’autorità giudiziaria per i reati di furto di energia elettrica e per sfruttamento all'immigrazione, violazioni che prevedono sanzioni fino a 15.000 euro e reclusione fino a 6 anni.

Infine, gli stessi agenti hanno effettuato anche il sequestro preventivo dell'immobile.

Il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi commenta: «Per prima cosa voglio congratularmi con le forze dell’ordine impegnate in queste operazioni, ennesima conferma dell’efficacia del loro operato sempre al servizio dei cittadini».

Poi aggiunge: «Nonostante negli ultimi mesi la maggior parte dei nostri sforzi siano stati profusi per far fronte all’emergenza sanitaria, la nostra attenzione sul tema della sicurezza e della legalità non è mai venuta meno, anzi ha da sempre rappresentato una priorità e non intendiamo certo arretrare proprio ora».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento