Domenica, 19 Settembre 2021
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via Carlo Martinelli, 23

AMF e giunta si "trasferiscono" da Cofò per dar valore al lavoro agile in Villa Forno

Durante la "Settimana del Lavoro Agile" a Cinisello Balsamo ci sono stati due cambiamenti nella normale routine lavorativa dell'azienda AMF (la partecipata del Comune Azienda Multiservizi Farmacie) e da parte dell'amministrazione comunale

La giunta di centrodestra di Cinisello Balsamo "trasferita" per un pomeriggio da Cofò

Durante la "Settimana del Lavoro Agile" a Cinisello Balsamo ci sono stati due cambiamenti nella normale routine lavorativa dell'azienda AMF (la partecipata del Comune Azienda Multiservizi Farmacie) e da parte dell'amministrazione comunale.

Entrambi si sono "spostati" da Cofò (in Villa di Breme Forno) per rendere omaggio al lavoro agile. 

L'AMF ha inviato due collaboratori amministrativi a passare la loro giornata lavorativa presso il coworking della storica Villa Di Breme Forno connessi a distanza agli applicativi aziendali e portando avanti senza problemi la loro normale routine lavorativa.

Dall'altra parte la giunta, nella giornata di giovedì 23 maggio, ha operato da Cofò mandando un messaggio simbolico alla città durante la riunione del giovedì pomeriggio. Naturalmente si sono avvalsi del collegamento a internet per dialogare a distanza col municipio e per discutere e poi deliberare gli atti.

Sebastiano Di Guardo, direttore generale dell’azienda AMF ha così commentato la partecipazione aziendale presso Cofò: «Siamo molto felici di aver accettato l'invito dell’amministrazione comunale a partecipare alla "Settimana del Lavoro Agile" perché ci ha permesso di avvicinarci a un concetto storicamente lontano dalla nostra realtà a causa delle difficoltà oggettive di sperimentare queste modalità su un lavoro, come il nostro, che è perlopiù di relazione con i nostri utenti presso le farmacie sparse sul territorio».

Prosegue il dg: «Il tema del bilanciamento tra tempo di vita e tempo di lavoro è tuttavia cruciale e negli ultimi anni AMF ha molto investito su questo creando un sistema, introdotto per la prima volta in azienda, di welfare aziendale volto a incrementare il “benessere organizzativo” inteso come stato di salute dell’organizzazione in riferimento alla qualità della vita, al grado di benessere fisico, psicologico e sociale della nostra comunità operativa».

Termina Di Guardo: «L’esperienza di oggi si inserisce perfettamente in questo solco e ci sfida a continuare la riflessione aziendale su questi temi. In ultimo siamo stati molto felici di fare la nostra parte per far conoscere ancora di più la bella attività di Cofò, una delle realtà più interessanti della nostra città con la quale speriamo presto di tornare a collaborare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AMF e giunta si "trasferiscono" da Cofò per dar valore al lavoro agile in Villa Forno

MilanoToday è in caricamento