Cinisello BalsamoToday

Il sindaco Ghilardi al convegno di CasaPound, il centrosinistra: «Un'offesa alla nostra città»

Il centrosinistra unito polemizza con la scelta del sindaco Ghilardi di partecipare al convegno organizzato a Monza da CasaPound: «Le forze democratiche antifasciste condannano duramente la scelta del sindaco cinisellese. Deve ritirare la propria partecipazione»

La locandina dell'evento che si terrà a Monza

La notizia sta girando da martedì 8 ottobre sui social network: il sindaco Giacomo Ghilardi di Cinisello Balsamo compare su un volantino di CasaPound come partecipante all'evento "Oltre il Confine! che si svolgerà nella sala Maddalena di via Maddalena 7 a Monza venerdì 25 ottobre alle ore 21.

L'evento tratterà il tema dell'immigrazione come si legge sul volantino: «L'immigrazione senza veli e ipocrisie. Perché senza sovranità non può esserci sviluppo». I partecipanti al convegno saranno Angela De Rosa (CPI Lombardia), Francesca Totolo (esperta di immigrazione e geopolitica), Marco Osnato di Fratelli d'Italia, il giornalista-moderatore Antonio Rapisarda e i due cinisellesi del Carroccio Giacomo Ghilardi il deputato Jari Colla.

oltre il confine_casapound convegno-3

Subito il centrosinistra cittadino è insorto con un durissimo comunicato che riportiamo integralmente: «Oltre il confine è proprio dove si è spinto quello che dovrebbe essere il primo cittadino. Partito Democratico, "Cinisello Balsamo Civica", "La Città Giusta" e Partito Socialista Italiano esprimono una condanna dura e netta rispetto a questa decisione, una macchia indelebile su chi dovrebbe rappresentare tutta la città e concorrere a isolare forze di chiara ispirazione neofascista».

«Casa Pound è infatti una associazione di estrema destra, i cui suoi stessi militanti si definiscono “Fascisti del Terzo Millennio”, che dal 2011 a oggi conta ben 359 militanti e dirigenti finiti al centro di indagine per aggressioni, furti e occupazioni abusive».

«Il proverbio recita: dimmi con chi vai, e ti dirò chi sei. E allora proviamo anche a capire chi saranno gli altri relatori della serata monzese del 25 ottobre. Francesca Totalo, cosiddetta “esperta di immigrazione e geopolitica? È forse più nota come la "dama" sovranista ed è ricordata per la sua bufala sulle unghie smaltate della migrante Jusefa e per altre fake news».

«E Angela De Rosa? Identificata come una delle picchiatrici fasciste che il 28 aprile 2018 hanno aggredito 3 persone. Proprio una bella compagnia».

«Questa decisione rileva anche la piena ipocrisia di questo sindaco, che continua a spacciarsi come uomo di dialogo e mediazione, quando in realtà abbraccia a pieno la deriva di estrema destra del suo partito:
- organizza le celebrazioni per il suo primo 25 aprile, rivendicando la necessità di un percorso condiviso in nome dei valori della liberazione al nazifascismo, e poi da piena legittimità a una formazione popolata da fan di Hitler e Mussolini?
- al convegno organizzato lo scorso 29 settembre presso Villa Forno per ricordare la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato, a cui hanno aderito numerose associazioni del territorio, espressioni di sensibilità diverse dal mondo laico a quello cattolico, un assessore della sua giunta porta i saluti dell’amministrazione e poi Ghilardi partecipa a un convegno in cui il tema dell’immigrazione viene usato come una clava per giustificare posizioni sovraniste di chi considera l’immigrato una minaccia e un pericolo per il paese?».

I capigruppo di PD e Cinisello Balsamo Civica in consiglio comunale Andrea Catania e Gianfranca Duca aggiungono: «Faremo sentire la nostra protesta nel prossimo consiglio comunale. Se ha un minimo di rispetto per Cinisello Balsamo, il sindaco deve ritirare la sua partecipazione al convegno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terminano i due: «Dopo i post su Facebook a favore del fascismo e dei campi di concentramento del vicecapogruppo della Lega o l’immagine sulla lotteria dei migranti che attaccava chiesa e associazioni da parte della consigliera Bognanni, questa è la ciliegina sulla torta. I cattolici e i cosiddetti moderati presenti nelle fila della maggioranza non hanno nulla da dire?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lockdown a Milano? Lunedì si decide il futuro della Lombardia. Ecco la situazione

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento