menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Imberti quando si candidò al Senato

Roberto Imberti quando si candidò al Senato

Il sindaco ombra è Roberto Imberti, ma arriva una smentita

Il "sindaco ombra" è Roberto Imberti. E' durata poco la suspance dopo la lettera di dimissioni del consigliere Mattia Menegardo in cui attacca il sindaco Siria Trezzi andando a scatenare un pandemonio di reazione nel mondo politico cinisellese

Il "sindaco ombra" è Roberto Imberti. E' durata poco la suspance dopo la lettera di dimissioni del consigliere Mattia Menegardo in cui attacca il sindaco Siria Trezzi andando a scatenare un pandemonio di reazioni nel mondo politico cinisellese.

Infatti è lo stesso Menegardo ad averlo confermato in un intervista al quotidiano "Il Giorno": «Siria ha delle ottime capacità come amministratrice, qui però il problema è specifico ed è la presenza di Roberto Imberti. E' lui il sindaco ombra e Siria è troppo influenzata dalla sua presenza».

Menegardo ha avuto dubbi su Imberti, sull'assessorato assegnato a Letizia Villa e sulla condotta di Sel locale. Di tutto questo ha parlato l'ex consigliere in una bella intervista ricca di retroscena rilasciata a "InformiamoCinisello": parla di percorso di crescita politica bloccato, di aspettarsi un assessorato, di storture nelle Primarie, delle nomine degli assessori Maurizio Cabras e Letizia Villa, e della richiesta di espulsione da parte di Siria Trezzi. 

Insomma, si ritorna al riferimento di parentopoli più volte paventato dal consigliere comunale Enrico Zonca (prima e dopo la campagna elettorale).

Per chi non lo sapesse Imberti è il compagno di Siria Trezzi. Imberti è un esponente di Sel a livello provinciale, è anche consulente di Euromilano (società immobiliare che ha diversi operazioni aperte su Cinisello,) e ricopre anche alcuni ruoli in diversi consigli di amministrazione del territorio.

Sempre sul quotidiano "Il Giorno" il sindaco Siria Trezzi a riguardo: «Non mi pare giusto e nemmeno intelligente cercare di delegittimare il mio operato puntando su questioni personali e familiari».

E ancora: «Sarebbe stato più intelligente puntare a una opposizione politica se crede davvero che ci siano scelte su cui non riesco a ragionare da sola».

E termina: «Inoltre va fatto un ragionamento: Mattia è stato capolista di Sel, ha condiviso il programma e ha anche accettato il ruolo di capogruppo in consiglio. Forse è arrabbiato per la mancata nomina in giunta?».

Su quest'ultimo punto forse c'è un indizio a favore della tesi di Siria Trezzi. Sul proprio profilo Twitter Mattia Menegardo, in data 25 giugno scrisse: «Niente assessorato, niente stipendio, niente casa insieme».

Su Facebook però il "sindaco ombra" ci tiene a smentire tutte le voci: «Ci rassicura sapere che il consigliere Menegardo è fuori strada. Non sono nemmeno Roberto Imberti, anche Imberti è solo una pedina del Grande Disegno». Naturalmente questa frase è presa da una pagina Facebook dal nome "sindaco ombra di Cinisello Balsamo" che ironizza sulla situazione politica che si è venuta a creare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento