rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Ghilardi: «"Sì" alla statua della donna che allatta e ai valori che incarna»

Il primo cittadino cinisellese esprime ferma contrarietà e sostegno incondizionato ai valori che incarna: “Se il Comune di Milano non ritiene universalmente condivisibili tali valori, Cinisello Balsamo dichiara un inequivocabile "sì"»

"Sì" alla scultura della donna che allatta e ai valori che incarna. Così il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo, in merito alla decisione della commissione del Comune di Milano riguardo alla scultura della donna che allatta.

Il primo cittadino cinisellese esprime una ferma contrarietà e un sostegno incondizionato ai valori che essa incarna: “Se il Comune di Milano non ritiene universalmente condivisibili tali valori, Cinisello Balsamo dichiara un inequivocabile "sì"».

Ghilardi precisa: «La nostra città si pone come custode e promotrice di un'arte che non solo arricchisce il panorama culturale, ma anche veicola i principi fondamentali su cui si fonda la nostra comunità e il nostro operare come amministratori pubblici».

Poi attacca: «La motivazione addotta per il diniego è assurda. A Cinisello Balsamo c'è spazio e volontà di accogliere e valorizzare non solo un'opera d'arte di straordinaria bellezza, ma soprattutto i valori intrinseci che essa rappresenta».

Ghilardi aggiunge: «La maternità, in quanto simbolo della vita, dell'amore più puro e della famiglia, merita di essere celebrata e condivisa senza riserve».

Poi conclude: «Questa artista donna (Vera Omodeo,ndr), di grande talento, merita ampio spazio affinché possa esprimere la sua visione e il suo messaggio attraverso un'opera che rispecchia l'essenza stessa della nostra umanità»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghilardi: «"Sì" alla statua della donna che allatta e ai valori che incarna»

MilanoToday è in caricamento