Venerdì, 24 Settembre 2021
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

"Piano Periferie", Ghilardi al Pd: «Polemiche inutili, nessun progetto verrà cancellato»

Arriva a stretto giro la risposta da parte del sindaco Giacomo Ghilardi alle polemiche sollevate dal Partito Democratico cinisellese riguardo alla notizia dello slittamento del "Piano Periferie" derivante dal decreto "Milleproroghe" varato dal governo MoVimento 5 Stelle-Lega

Arriva a stretto giro la risposta da parte del sindaco Giacomo Ghilardi alle polemiche sollevate dal Partito Democratico cinisellese riguardo alla notizia dello slittamento del "Piano Periferie" derivante dal decreto "Milleproroghe" varato dal governo MoVimento 5 Stelle-Lega.

Così il primo cittadino di Cinisello Balsamo: «Polemiche inutili e strumentali quelle sollevate sul "Piano Periferie" dal Partito Democratico locale. L’emendamento in questione è stato approvato all'unanimità dal Senato nel “Milleproroghe” anche con il voto favorevole dei senatori PD».

Prosegue il sindaco: «In ogni caso il "Bando Periferie", tolti i 24 progetti immediatamente esecutivi e ferme rimanendo le risorse complessivamente stanziate, viene solo posticipato con il rinnovo delle convenzioni e la verifica progetti. Nessun progetto che possa portare sviluppo e beneficio per i nostri quartieri verrà cancellato».

E ancora: «Mi sono messo subito in contatto con i parlamentari del territorio e ho ricevuto rassicurazioni che Cinisello Balsamo non sarà penalizzata. Preme comunque sottolineare che, insieme alla giunta, siamo al lavoro su alcuni progetti sui quali ricadranno i finanziamenti statali, in particolare Cascina Cornaggia, in quanto la situazione ereditata non è delle più rosee».

Ghilardi attacca il PD: «L'intervento di recupero di Cascina Cornaggia non sarebbe potuto partire perché la precedente amministrazione ha lavorato male. Il terreno su cui sorge l'edificio è di proprietà di un privato e l'iter di trasferimento non è stato ancora completato pertanto quell'immobile non è di proprietà pubblica e per questa ragione avevamo già deciso in sede di assestamento e variazione di bilancio di posticipare tutto di un anno».

Il sindaco aggiunge: «Sempre su questo progetto l'Agenzia delle Entrate ha stimato che l'offerta avanzata dalla precedente giunta causerebbe una perdita per il Comune di 380.000 euro, con un conseguente danno erariale. Per questo motivo, a settembre è già stato programmato un incontro con i privati per fare il punto della situazione».

Chiude Ghilardi: «Dopo aver governato male il PD continua imperterrito a prendersi gioco dei cittadini».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Piano Periferie", Ghilardi al Pd: «Polemiche inutili, nessun progetto verrà cancellato»

MilanoToday è in caricamento