menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giacomo Ghilardi, Enrico Zonca e Marco Granelli durante il sopralluogo

Giacomo Ghilardi, Enrico Zonca e Marco Granelli durante il sopralluogo

Sopralluogo al cantiere M1 per accelerare i lavori, Ghilardi: «Il nome? Cinisello-Monza»

Si è svolto nella mattinata di martedì 2 febbraio, alla presenza del sindaco Ghilardi, dell’assessore all’urbanistica Zonca, dell’assessore ai lavori pubblici del Comune di Milano Granelli e dei tecnici di MM, un sopralluogo al cantiere della M1 a Cinisello

Si è svolto nella mattinata di martedì 2 febbraio, alla presenza del sindaco Giacomo Ghilardi, dell’assessore all’urbanistica Enrico Zonca, dell’assessore ai lavori pubblici del Comune di Milano Marco Granelli e dei tecnici di MM, un sopralluogo al cantiere della M1 sul territorio di Cinisello Balsamo per fare il punto della situazione e accelerare la ripartenza dei lavori, fermi da un anno e mezzo.

Un sopralluogo propedeutico soprattutto alla convocazione, a stretto giro, di un tavolo tecnico. Un appalto datato di oltre 10 anni e le varianti richieste dall’operatore economico per la realizzazione dell’Hub e del centro commerciale sopra la fermata cinisellese hanno reso più complicata la gestione dell’opera.

Nel frattempo però sono state recuperate le risorse. Costo complessivo dell’opera 167 milioni di euro, di cui 100 sono risorse statali, il resto diviso tra Regione e Comuni di Milano, Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo e Monza.

sopralluogo cantiere M1 cinisello giacomo ghilardi, enrico zonca, marco granelli-2

L’operatore commerciale si è impegnato a realizzare la parte rustici. In questi giorni il ministero ha firmato il decreto per sbloccare il finanziamento e assegnare le risorse, così come è in approvazione l’atto dirigenziale da parte di Regione Lombardia.

Il sindaco Giacomo Ghilardi ha spiegato: «In questo momento bisogna accelerare l'avanzamento dei lavori. In questi mesi, si è riusciti a coordinare i progetti che vedono coinvolti M1, l’impresa e l’operatore commerciale. È importante che vengano chiusi velocemente tutti gli accordi per integrare le revisioni, arrivare allo sblocco e far procedere i lavori».

Il primo cittadini prosegue: «Questa è una delle prime tappe, ringrazio il Comune di Milano e MM per la disponibilità e per l’interlocuzione che non sono mai mancate. Giovedì scorso ci siamo incontrati e abbiamo stabilito di fare questa visita, ora abbiamo concordato di mettere quanto prima al tavolo tutti gli attori».

Il sindaco, in accordo con Granelli, ha osservato come «sia quanto mai importante un approccio di estrema trasparenza e di collaborazione di fronte a opere di questa portata, e la variante ottenuta sul percorso della M5 ne è un esempio proficuo. Da parte nostra massima attenzione nel monitorare tutti i passaggi che avverranno fin dai prossimi giorni, con la richiesta di essere presenti a tutti i tavoli tra MM, Comune di Milano, operatore e impresa, cosa che fino ad ora non è avvenuta».

Poi aggiunge: «Ora è tempo di unire le forze, la nostra collaborazione è massima per arrivare all’obiettivo della riqualificazione delle aree interessate nell’ottica di restituirle alla fruibilità dei cittadini».

Infine termina: «Tra le nostre istanze, anche quella del cambio di denominazione della fermata, che deve diventare “Cinisello-Monza”, per identificare questo luogo in modo più appropriato. Cinisello Balsamo è un luogo strategico per tutta l’area metropolitana e lo diventerà ancor di più con l’arrivo delle due linee della metropolitana».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento