rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via Giovanni Paisiello

Dal 15 ottobre scuola Buscaglia allacciata al teleriscaldamento

La rete di teleriscaldamento si allarga a Cinisello Balsamo e arriva anche negli edifici scolastici. La prima scuola interessata dall’ampliamento sarà la scuola primaria Buscaglia. Verrà così collegato il primo edificio di proprietà comunale alla rete

La rete di teleriscaldamento si allarga a Cinisello Balsamo e arriva anche negli edifici scolastici. La prima scuola interessata dall’ampliamento sarà la scuola primaria Buscaglia.

Verrà così collegato il primo edificio di proprietà comunale alla rete. L’intervento è in corso in questi giorni con l’impegno da parte di ENGIE di completare i lavori di allacciamento entro il 15 ottobre, prima dell’avvio della stagione termica per evitare disagi agli studenti e al personale scolastico.

L'assessore all’urbanistica e al territorio Enrico Zonca spiega: «Finalmente si concretizza l’impegno speso in questi anni per superare una storica anomalia presente a Cinisello Balsamo: il mancato collegamento al teleriscaldamento degli edifici di proprietà comunale».

Zonca aggiunge: «Quello nella scuola Buscaglia è un intervento particolarmente significativo e importante che interesserà utenze di proprietà comunale. L’intervento permetterà alla scuola di avere un sistema calore più pulito, sostenibile ed economico».

Il teleriscaldamento, infatti, porterà alla scuola concreti benefici in termini ambientali: verranno eliminate le vecchie caldaie con un risparmio di CO2 all’anno stimato in circa 112 tonnellate, equivalente alla piantumazione di più di 2.200 alberi.

Ad oggi la rete di teleriscaldamento di ENGIE fornisce circa 58 GWh all’anno di energia termica, servendo oltre 19.000 abitanti in circa 150 edifici allacciati e garantendo la riduzione di oltre il 30% delle emissioni di agenti inquinanti (CO2 e NO2) rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali.

Negli ultimi mesi la rete è stata posata anche nel centro città estendendosi verso piazza Gramsci e lungo via XXV Aprile dove i lavori sono attualmente in corso.

Il sindaco Giacomo Ghilardi analizza: «Il tema della sostenibilità è quanto mai attuale, ancor più in questa fase critica per l’aumento dei costi di gas ed energia. Una scelta di campo dell'amministrazione comunale che ha come obiettivo la progressiva riduzione della fonte principale di inquinamento atmosferico: il riscaldamento degli edifici».

Poi chiude: «Il prossimo passo sarà quello di valutare con il personale dell’istituto scolastico iniziative per valorizzare, anche tra gli studenti, questo importante contributo e sensibilizzare sempre di più all’importanza di un consumo consapevole».

Jean-François Chartrain, direttore District Heating & Power di ENGIE Italia, commenta: «La connessione della scuola Buscaglia è la dimostrazione che il Comune crede nel teleriscaldamento, quale migliore soluzione in termini ambientali e di sicurezza».

Il direttore prosegue: «Il nostro obiettivo è quello di contribuire alla decarbonizzazione e allo sviluppo del territorio e il teleriscaldamento, oltre a ridurre l’impatto sull’ambiente, elimina i pericoli legati alla presenza di caldaie all’interno degli edifici e garantisce la continuità nella fornitura dell’energia».

Infine chiosa: «Vogliamo continuare a estendere il nostro servizio a tutto il territorio e confermiamo il nostro impegno, al fianco del Comune, nel realizzare iniziative che accrescano la sensibilità e l’educazione dei giovani sui temi ambientali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 15 ottobre scuola Buscaglia allacciata al teleriscaldamento

MilanoToday è in caricamento