menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Siria Trezzi si dimette anche dalla carica di consigliere comunale e si prepara al processo

Siria Trezzi si dimette anche dalla carica di consigliere comunale e si prepara al processo

Trezzi si dimette da consigliera comunale del PD in attesa del processo al via l'11 maggio

Da una parte è stata stabilita la data dell'udienza preliminare in cui si affronteranno le accuse di corruzione per Siria Trezzi, Roberto Imberti, Ivano Ruffa, Franco Marsiglia e Paolo Cipelletti, dall'altra l'ex sindaco ha rassegnato le dimissioni da consigliere comunale del PD

Da una parte è stata fissata per martedì 11 maggio l'udienza preliminare, riguardante il caso di presunta corruzione nell'ambito dell'operazione urbanistica sull'ex Auchan e parco del Grugnotorto, che ha coinvolto l'ex sindaco di Cinisello Balsamo Siria Trezzi, il marito Roberto Imberti, l'ex assessore ed segretario locale del PD Ivano Ruffa, l'ex consigliere comunale del PD Franco Marsiglia e l'immobiliarista Paolo Cipelletti.

Dall'altra arriva la decisione proprio di Siria Trezzi (al momento a "piede libero" dopo essere stata inizialmente nel giugno 2020 agli arresti domiciliari) di rassegnare le dimissioni dalla carica, ancora attiva, di consigliera comunale.

Per il PD locale «rappresenta una scelta politica di generosità da parte di chi decide di affrontare la propria vicenda giudiziaria in modo libero e a testa alta, senza ricoprire incarichi istituzionali».

Il capogruppo del PD Andrea Catania spiega: «In questi tre anni Siria Trezzi non ha mai fatto mancare il suo contributo all’attività del consiglio comunale con un grande senso delle istituzioni e, all’interno del nostro gruppo consiliare, il suo impegno è sempre stato massimo. Oggi con questa scelta Siria compie un atto che non era dovuto e sgombra il campo da ogni possibile strumentalizzazione politica futura. Attendiamo con fiducia l’esito del percorso giudiziario».

Prosegue la segretaria metropolitana Silvia Roggiani: «Rispettiamo la scelta personale di Siria Trezzi, che compie un atto di coerenza politica e di grande rispetto per le istituzioni e per la comunità che ha servito per tanti anni».

Conclude infine Alberto Galli, segretario cittadino del PD: «Il Partito Democratico prosegue con determinazione il suo impegno per la città e a fianco dei cittadini, rivendicando con orgoglio l’azione positiva delle passate amministrazioni di centrosinistra, in particolar modo dopo il recente pronunciamento del TAR Lombardia rispetto al ricorso presentato contro il PGT e il PII Bettola. Il nostro sguardo è rivolto oggi al futuro e alla costruzione del programma per riconquistare la fiducia dei cinisellesi nel 2023».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento