Cinisello BalsamoToday

Pd alle Primarie, Trezzi: «Una beffa, non so cosa farò, deciderò assieme a chi mi sostiene»

Il sorprendente voto della direzione cittadina del Pd che porta alle Primarie scuote il centrosinistra locale e la vittima di tutto ciò è senza dubbio il sindaco uscente Siria Trezzi, che si ritrova a dovere decidere il da farsi. Resterà in corsa o farà un passo indietro?

Siria Trezzi prende tempo per decidere cosa fare

Il sorprendente voto della direzione cittadina del Partito Democratico che porta alle Primarie scuote il centrosinistra locale e la vittima di tutto ciò è senza dubbio il sindaco uscente Siria Trezzi, che si ritrova a dovere decidere il da farsi.

Proprio lei che da luglio aveva incassato il sostegno della direzione (solo in cinque avevano avanzato perplessità sulla sua ricandidatura) e che da qualche settimana aveva già messo in moto la macchina della campagna elettorale, ora deve capire in breve tempo cosa fare.

Intanto si è presa qualche ora per riflettere, perché la botta è dura da assorbire e comunque sia se vorrà rigovernare Cinisello Balsamo, prima delle elezioni dovrà passare da della Primarie di partito tutt'altro che scontate a questo punto in un Pd che appare tutto tranne che unito.

Le prime parole del sindaco Trezzi sono state raccolte da il Giorno: «Sono serena perché la maggioranza del partito è con me e solo 5 persone si sono opposte alla mia ricandidatura».

Per la precisione in 5 si sono opposti e in 12, con la loro astensione, hanno complicato le cose. Tra questi 12 bisogna dire che figura la stessa Trezzi che per correttezza non ha votato per se stessa, ma anche figure cardine come il vice sindaco Luca Ghezzi (già suo avversario alle Primarie di cinque anni fa) e alcuni consiglieri comunali. 

Chiude Trezzi: «È davvero una beffa che 5 sole persone debbano dettare la linea, ma questo è il regolamento. Non so ancora cosa farò, penso che prenderò una decisione insieme alle persone che mi hanno sostenuta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento