Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Movimento Casa, Trezzi: «Su abitare si fa strumentalizzazione»

Il sindaco Trezzi risponde al comunicato del Movimento Casa: ««Massimo impegno dell'amministrazione sul fronte delle politiche dell'abitare. Lo confermano le diverse azioni messe in campo»

Il sindaco Siria Trezzi

«Massimo l’impegno dell’amministrazione comunale sul fronte delle politiche dell’abitare. Lo confermano le diverse azioni messe in campo in questi anni che hanno dato risultati positivi. Non siamo dunque invisibili».

Così il sindaco Siria Trezzi ribatte alle obiezioni e critiche sollevate dal “Movimento Casa” richiamando l’elenco di servizi presenti a cui si aggiungono bandi e finanziamenti per rispondere a quella che rappresenta una delle maggiori criticità per via della crisi economica che si sta attraversando e per la poca disponibilità di alloggi da assegnare.

Il sindaco risponde poi punto per punto alle richieste dl Movimento: «Le loro affermazioni sono inesatte e inaccettabili, si sta facendo della strumentalizzazione. Il fatto di non avere alloggi pubblici a disposizione è un elemento oggettivamente virtuoso poiché vengono assegnati appena si liberano».

Continua Trezzi: «Cinisello Balsamo ha inoltre la percentuale più bassa di occupazione abusiva negli alloggi pubblici. La lista della morosità incolpevole è stata inoltrata al Prefetto».

E ancora: «Infine nessuna pressione può essere esercitata ai proprietari di alloggi sfitti. Noi abbiamo avviato dei contatti per condividere un percorso che possa far incrociare domanda e offerta di alloggi». 

Conclude sibillina infine Siria Trezzi: «Mi domando quale sia il vero obiettivo del “Movimento Casa”, se ha intenzione di fare proposte serie e di partecipare in modo costruttivo al dialogo che chieda un incontro al sindaco per confrontarsi, poiché non si fa della propaganda politica sotto mentite spoglie».

L’amministrazione comunale di Cinisello risponde al tema “abitare” con quanto realizzato fino a ora: la costituzione dell’Agenzia per la Casa, il lavoro quotidiano dell’Ufficio case, la pubblicazione di bandi per l’assegnazione di contributi e il sostegno al disagio economico o alla morosità (Bando ERP, Bando POR, Bando Regionale sui Laboratori Sociali, Fondo per il Sostegno all'Affitto). Ma anche il contributo affitto comunale e i Bandi regionali per progetti sperimentali finalizzati al mantenimento dell'alloggio in locazione (sono stati attivati 3 bandi). A ciò si aggiungono la disponibilità temporanea di alloggi per le vittime della tratta e per padri soli e il ricorso all'albergamento per nuclei familiari con minori sfrattati in particolari condizioni di fragilità economica, per brevi periodi.

E’ stato inoltre istituito un contributo straordinario per chi ha perso il lavoro: un fondo pari a 260.000 euro di cui 110.000 destinato a persone che perdendo il lavoro, hanno anche un problema abitativo. Sono previste infine misure a sostegno dei cittadini a rischio abitativo per morosità incolpevole, Finanziamento regionale pari a 165.000 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento Casa, Trezzi: «Su abitare si fa strumentalizzazione»

MilanoToday è in caricamento