ColognoToday

Apre il gas e rischia di far esplodere il palazzo: carabinieri abbattono la porta e lo bloccano

Paura lunedì mattina a Cologno. Provvidenziale l'intervento dei carabinieri. La storia

Foto repertorio

Prima ha aperto l'acqua per allagare casa sua e il resto del palazzo. Poi, ha fatto lo stesso con i tubi del gas, rischiando di causare un'esplosione potenzialmente devastante. Ma per fortuna a evitare il peggio ci hanno pensato i carabinieri. 

Mattinata di paura quella di lunedì a Cologno Monzese, dove un uomo - un 26enne cittadino ucraino - ha rischiato di far saltare in aria il condominio in cui vive, un palazzo in via Milano. L'allarme è scattato verso le 8, quando una pattuglia del Radiomobile passando sotto l'edificio ha notato la presenza di un'autoscala dei pompieri. I vigili del fuoco hanno spiegato che erano alla ricerca di un guasto all'impianto idraulico del condominio che, verosimilmente, aveva causato degli allagamenti nella struttura. 

Anche a causa del forte odore di gas, però, i carabinieri hanno preferito controllare di persona e si sono immediatamente ricordati che nel palazzo vive il 26enne, a loro già noto per i suoi problemi psichiatrici. Dopo aver avuto la certezza che l'origine dell'allagamento e della puzza di gas fosse proprio nell'appartamento del giovane, i militari hanno abbattuto la porta e lo hanno bloccato. Il ragazzo, stando a quanto poi accertato dagli stessi uomini del Radiomobile, era in forte stato di agitazione e aveva effettivamente aperto i rubinetti dell'acqua e del gas. 

Carabinieri e vigili del fuoco hanno messo subito in sicurezza la struttura e hanno evitato guai peggiori, mentre il 26enne è stato accompagnato all'ospedale di Sesto San Giovanni per essere sottoposto ad "assistenza sanitaria obbligatoria". Nonostante lo spavento, nessuno è rimasto ferito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento