Domenica, 13 Giugno 2021
Centro Via Roma

Svuotava delle slot machine nel Comasco: preso colognese

Insieme ad un altro albanese, un colognese manometteva delle slot machine e rubava i soldi delle vincite. Avrebbe compiuto molti furti nel Comasco, in particolare a Cernobbio

I due albanesi manomettevano le macchinette con un filo di ferro

Un colognese, di 33 anni, è stato coinvolto in un’operazione dei carabinieri di Como. Le indagini riguardano delle presunte rapine avvenute alle slot machine. In tutto il Comasco, infatti, i baristi avevano denunciato degli ammanchi nell’incasso delle macchinette. I casi più frequenti avvenivano a Cernobbio. Per questo la procura ha iniziato ad investigare riuscendo poi ad arrestare due albanesi, di cui uno residente a Cologno. Il trucco era semplice.

Piegavano un filo di metallo e poi lo inserivano all’ingresso per le monete vinte.

Così bloccavano la molla in grado di erogare i soldi, facendo scendere i soldi senza giocare nemmeno un centesimo. In questo modo danneggiavano la slot machine e poi la svuotavano. I due sono stati presi in un bar a Cernobbio, per poi essere processati con l’accusa di furto. La coppia di albanesi ha patteggiato la pena, ritornando in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svuotava delle slot machine nel Comasco: preso colognese

MilanoToday è in caricamento