Centro

Picchia sia la moglie che l'amante: arrestato vigilia di Natale

Botte alla moglie e anche all'amante: "Se lo meritano entrambe". Così un colognese di 53 anni, già noto alle forze dell'ordine, ha passato la notte di Natale in cella, nel carcere di Monza

Maltrattamenti in famiglia

La vigilia di Natale si è rivelata per un colognese una giornata sgradevole. L’uomo di 53 anni era noto alle forze dell’ordine come un soggetto violento incline ad usurare la propria forza contro le donne, in particolare la moglie. Alle spalle una serie di precedenti penali, di denunce passate e di una fama non certo lusinghiera. Ma queste cose non l’hanno fermato.

Quando tornava a casa, infatti, bastava una parola in più che la moglie veniva picchiata. I vicini avevano più volte segnalato le urla e il frastuono proveniente dall’appartamento dovuti alla violenza che l’uomo scatenava contro la consorte. Ma c’è di più. Infatti il colognese non picchiava solamente la moglie, ma anche l’amante: un trattamento pari per entrambe.

I motivi per cui le donne ricevano le botte erano completamente futili, ma questo non le risparmiava dalle azioni dell’uomo. Alla vigilia di Natale, però sono scattati l’arresto e le manette. I militari dell’Arma di Cologno Monzese hanno infatti attuato un provvedimento di cattura ai danni dell’uomo la sera del 24 dicembre. Il 53enne è stato arrestato e poi portato nel carcere di Monza con l’accusa di maltrattamento in ambito familiare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia sia la moglie che l'amante: arrestato vigilia di Natale

MilanoToday è in caricamento