Centro Piazza 11 Febbraio

Presepe vivente a Cologno per festeggiare la Befana

All'interno della chiesa sconsacrata è stato allestito un presepe vivente con nove scene: attraverso l'utilizzo di arnesi antichi si è voluto far riscoprire ai bimbi la vita contadina di una volta

Passaggio dei Re magi (foto Scotti)

Venerdì 6 gennaio, a Cologno si è festeggiato,per il terzo anno di fila, l’arrivo dei Re Magi con un presepe vivente. Allestito all’interno della vecchia chiesa sconsacrata in piazza XI Febbraio, rappresentava delle scene tipiche dei tempi antichi. Il calzolaio, il vasaio, le filatrici, la venditrice, senza naturalmente dimenticare Re Erode e la Sacra Famiglia. Un tentativo di far rivivere mestieri ormai andati perduti, di cui i bambini non conoscono nemmeno il nome.

Si sono potuti utilizzare degli strumenti recuperati nelle fattorie della Brianza o nelle case dei volontari, come un imbottigliatore manuale per il vino o i filatoi per la lana. Tutti i protagonisti del presepe, sono volontari della chiesa San Marco e Gregorio. Dopo un’organizzazione impegnativa, si sono allestite circa nove scene con quasi due attori per ognuna.

Molti i bambini impegnati nell’attività: c’erano due piccole massaie, così come due piccoli avventori alla taverna. Nel pomeriggio sono invece arrivati i re Magi: dopo aver sfilato per le vie cittadine insieme agli zampognari, sono andati a parlare col re Erode, per poi terminare il loro viaggio nella chiesa di San Marco. Infine la tradizionale messa, con tombolata finale in oratorio e la distribuzione delle calze della Befana ai bambini. Un momento di vita collettiva e cittadina, che con la raccolta di offerte libere durante il presepe vivente magari ha potuto aiutare la parrocchia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presepe vivente a Cologno per festeggiare la Befana

MilanoToday è in caricamento