rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cologno Cologno Monzese / Parco Aldo Moro

Cologno inaugura il Giardino dei Giusti

Nel parco Aldo Moro nove alberi portano nove nomi di Giusti che combattono o hanno combattuto le ingiustizie

Durante le cerimonie inaugurali per la festa di Cologno, il sindaco Mario Soldano e l’Assessore alla Pace, Giovanni Cocciro hanno inaugurato il giardino dei Giusti nella piazza Aldo Moro, voluto fortemente da tutti i rappresentanti comunali presenti alla manifestazione. Il sindaco Soldano si è reso orgoglioso dell’iniziativa proclamandone la finalità: “ daremo a nove alberi di questo parco il nome di nove persone che hanno operato o operano per la difesa dei diritti umani e per affermare con le loro azioni la volontà di perseguire il bene contro ogni forma di ingiustizia e prevaricazione”.

Inoltre ha sottolineato come la scelta del luogo non sia stata casuale ma il parco Aldo Moro è considerato il parco centrale della città ed è dedicato ad un uomo politico che ha fatto del dialogo il simbolo della sua opera, e che vede già la presenza dell’albero della pace.

Successivamente prende la parola l’Assessore Cocciro ricordando come questa iniziativa sia nata e da chi è stata poi portata a termine: l’Assessorato della pace,Ufficio per la pace e la Consulta per la pace del comune di Cologno Monzese.Questi hanno sviluppato l’idea del Giardino riferendosi alle campagne di pace intraprese a favore dei popoli palestinese,tibetano,saharawi,eritreo;della campagna a favore di un’informazione libera; del lavoro svolto assieme ad Emergency, enti a cui si sono aggiunti due nomi, quello di Padre Lele Ramin e del Vice brigadiere Salvo D’Acquisto. L’unione di così differenti testimonianze di lotta per la pace si oppone all’idea che un “dolore sia superiore ad un altro” e si configura come un tributo a degli “uomini degni che si sono assunti un senso di responsabilità verso il prossimo in situazioni estreme” e che devono essere ricordati ha dichiarato l’assessore.

Ed ecco che i Giusti vengono onorati, si tratta di Vittorio Arrigoni, Idris Hamid Awate, Moshe Bejski, Salvo D'Acquisto, Palden Gyatso, Aminatou Ali Ahmed Haidar, Anna Politkovskaja, Padre Ezechiele Ramin e Gino Strada. Ognuno di loro è stato presentato e ricordato da personaggi importanti, infatti sono intervenuti: Moni Ovadia, Egidia Beretta Arrigoni Sindaco di Bulciago,Choephel Tamding Tibet Culture House, Hamdid Kandud Saharawi Fronte Polisario,Padre Alberto Pelucchi Vicario Generale dei Padri Comboniani in Italia,Matteo Giuffrida Coordinatore dei gruppi Emergency Alto Milanese,Michael Kidane Presidente Consulta per la Pace di Cologno Monzese,Antonio e Paolo Ramin.

Infine il Giardino è stato affidato agli scout che si occuperanno della manutenzione dell’aerea. I discorsi dei presentatori si possono definire diversi ma uguali: diversi per le personalità che andavano ad onorare, uguali per il valore che promuovevano: la pace. I cittadini hanno partecipato con gioia e commozione all’evento, che si ripeterà ogni anno per inaugurare una nuova targa nel Giardino dei Giusti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cologno inaugura il Giardino dei Giusti

MilanoToday è in caricamento