Cologno Via Portogallo

Esercitazione della protezione civile: speriamo che serva

Ogni anno il Lambro fa visita alle case di Cologno Monzese: così la protezione civile si esercita cercando una soluzione allo straripamento

Nella giornata di sabato 29 ottobre si è svolta l’esercitazione della protezione civile per lo straripamento del fiume Lambro. Evento ormai consueto per tutti gli abitanti di Cologno, ma in particolare per coloro che risiedono a San Maurizio e in viale Lombardia, l’iniziativa sembra essere delle migliori. Si è iniziato nella mattinata con la parte teorica, ovvero con la formazione del personale in villa Casati sulle procedure da adottare, mentre successivamente si è passati alla pratica con il trasferimento in un magazzino in via Portogallo.

Si è potuto imparare ed esercitarsi nel caricamento e trasporto dei sacchi e paratie in legno dal magazzino ai luoghi di arginazione; nella realizzazione di argini di contenimento delle acque; nella divulgazione d’informazioni ai cittadini; nel carico e trasporto di transenne dal magazzino alle vie soggette alla chiusura della circolazione stradale; nella viabilità e blocco della circolazione stradale nelle zone a rischio esondazione;nel trasporto degli eventuali sfollati e nella ricerca dei dispersi.

Dopo la pausa pranzo tutto il personale è stato diviso in squadre d’azione che hanno messo in atto quello che avevano imparato durante le ore precedenti. Alle ore 16.30 tutto era finito e il personale ha iniziato a riaprire alla circolazione stradale le vie bloccate. Quando il Lambro strariperà l’esercitazione diventerà realtà: speriamo che non si verifichi più il disastro del 2002 con mezza città completamente isolata e famiglie senza casa alloggiate al palazzetto di via Volta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercitazione della protezione civile: speriamo che serva

MilanoToday è in caricamento