rotate-mobile
Quartiere dei Cigni Cologno Monzese / Via Milano

Prostitute in versione estiva

Lungo la strada da Cologno verso Vimodrone, vicino al cavalcavia Molino del Dosso, le prostitute non fuggono davanti al caldo.

Le lucciole ci sono ancora: le ragazze avevano iniziato a prestare i loro servizi quest’inverno, e con l’arrivo del caldo non si arrendono. Anzi, si attrezzano con tutto ciò che può servirgli: un ombrellino per ripararsi dal sole, delle seggiole e un contenitore termico per le bibite. I mesi passano, i vestiti scompaiono sempre più, ma loro rimangono. Ormai sono parte integrante del panorama del cavalcavia Molino del Dosso che da Cascina Gobba porta a Cologno Monzese.

Tutti sanno che sono lì, sanno che l’ora d’arrivo è verso le undici del mattino e che se ne vanno verso le otto di sera, e sanno bene che di certo non sono lì per prendere il sole o ammirare il paesaggio. Però c’è da dire che se sono rimaste in quello stesso posto per tutti questi mesi, i clienti non devono di certo mancare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostitute in versione estiva

MilanoToday è in caricamento