rotate-mobile
Cologno Cinisello Balsamo / Via Giovanni Verga, 5

Rifondazione comunista passa all'attacco

Dopo la decisione del sindaco Gasparini di togliere le deleghe all'assessore Riboldi, rifondazione comunista passa all'attacco.

La decisione del sindaco Daniela Gasparini di togliere le deleghe all’assessore Riboldi di Rifondazione Comunista non è stata ben accettata. Il partito dell’assessore ha voluto dare delle precisazioni sulla vicenda. Gli incarichi erano stati tolti a causa della sottoscrizione della stessa Riboldi ad una raccolta firme per far gestire l’asilo Raggio di sole direttamente al comune. Il sindaco non aveva apprezzato che un proprio assessore avesse firmato contro una decisione che sembrava fosse già stata condivisa da tutta la giunta.

Rifondazione ha precisato come “non si tratta insomma di una raccolta di firme “contro” ma di una proposta costruttiva contro la quale non ci risulta ci sia mai stata una decisione condivisa della giunta”. Hanno accettato di aderire a questa iniziativa “chiedendo di fatto di (…) difendere e, anzi, riappropriarsi dei beni comuni (acqua, rifiuti, nidi, servizi sociali etc) come strategia per mantenere un welfare”.

Inoltre continuano “non comprendiamo come l'attivazione di un percorso amplio e democratico da parte nostra su una proposta del tutto compatibile con il programma elettorale e con quanto stanno facendo tante altre amministrazioni di centro sinistra nel paese porti il sindaco a ritirare le deleghe al nostro assessore”. Un comunicato in cui ci sono sia spiegazioni, ma anche una richiesta di chiarimenti sulla decisone del sindaco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifondazione comunista passa all'attacco

MilanoToday è in caricamento