rotate-mobile
Cologno Cinisello Balsamo / Viale Marche

La Gasparini toglie le deleghe all'assessore Riboldi

L'assessore Rosa Riboldi si è vista togliere le proprie mansioni per aver aderito ad una raccolta firme del proprio partito, Rifondazione Comunista.

Niente più assessore di Rifondazione Comunista. Il sindaco Daniela Gasparini ha, infatti, tolto le deleghe a Rosa Riboldi a causa della sua partecipazione alla raccolta firme promossa dal suo partito su una decisione già accolta in giunta. “La proposta che Rifondazione intende fare” precisa il primo cittadino “attraverso la raccolta di firme per la presentazione in consiglio comunale di un ordine del giorno che invita l’amministrazione a gestire direttamente il nido, è una proposta impraticabile sul piano tecnico-giuridico”.

La scuola d’infanzia in questione è il nido Raggio di Sole, scuola pubblica e che a giudizio della Gasparini “ha riscosso da sempre un elevato gradimento degli utenti, quindi non si capisce perché si debba cambiare un modello”. Il sindaco ha commentato la situazione dicendo “Questo fatto ha aperto ufficialmente una crisi nei rapporti con Rifondazione in una fase in cui non si è ancora concluso il confronto sul Bilancio, con una presa di posizione pubblica che ha evidenziato una dissociazione su temi strategici come il servizio asili nido”. Per ora le deleghe della gestione del patrimonio pubblico, le politiche abitative, i servizi cimiteriali e la cooperazione internazionale rimarranno ad interim in capo alla Gasparini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gasparini toglie le deleghe all'assessore Riboldi

MilanoToday è in caricamento